Cristiano Ronaldo: 19 milioni al Fisco spagnolo e niente carcere

Si chiude con un accordo il contenzioso fra il portoghese ex Real Madrid e l'Agenzia delle Entrate spagnola. CR7 si dichiarerà colpevole dei quattro reati tributari contestati.

686 condivisioni 0 commenti

di

Share

Conto salatissimo, ma tutto sommato va bene così. Cristiano Ronaldo può tirare un bel sospiro di sollievo: pagherà una multa altissima, ma non andrà in carcere. Il rischio, specie all'inizio delle indagini, era concreto. Nella giornata odierna l'Agenzia Statale di Amministrazione tributaria della Spagna ha approvato all'accordo raggiunto nelle settimane scorse tra gli avvocati di CR7, passato in estate dal Real Madrid alla Juventus, e l'Agenzia delle Entrate spagnola.

Stando all'accordo trovato fra le parti Cristiano Ronaldo dovrà pagare 18,8 milioni di euro di multa e verrà condannato a due anni di reclusione. L'asso portoghese però non finirà dietro le sbarre. A riportare la notizia è l'agenzia di stampa spagnola Efe. CR7, inoltre, dovrà dichiararsi colpevole dei quattro reati fiscali di cui è accusato.

Il portoghese di proprietà della Juventus avrebbe evaso un totale di 14,7 milioni di euro di tasse fra il 2011 e il 2014. Con gli interessi che si vanno ad aggiungere il credito che lo stato spagnolo ha nei confronti di Cristiano Ronaldo sale a 19 milioni totali.

Vota anche tu!

Cristiano Ronaldo ha lasciato la Spagna per i problemi col Fisco?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Cristiano Ronaldo, raggiunto accordo con il Fisco: pagherà 18,8 milioni

Capitolo spagnolo quindi definitivamente chiuso per CR7 che, con il passaggio alla Juventus e con l'accordo con il Fisco può effettivamente voltare pagina e mettere un punto a questa spiacevole storia. Si volta pagina. Nel nuovo capitolo del libro però il racconto è piuttosto simile. Stando a quanto riportato da El Mundo, infatti, anche James Rodriguez, altro ex Real Madrid ora al Bayern Monaco, è indagato.

James Rodriguez ai tempi di MadridGetty
James Rodriguez ai tempi di Madrid

Stando alla ricostruzione del quotidiano spagnolo, il giocatore colombiano è accusato di non avere pagato tasse per 11,65 milioni di euro durante il periodo di lavoro in Spagna. Una cifra non troppo lontana da quella per la quale è stato indagato Cristiano Ronaldo. E allora anche James, ora, rischia di pagare un conto salatissimo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.