Calendario Serie A: come funziona il sorteggio e dove vederlo in TV

Giovedì 26 luglio verrà sorteggiato il calendario della prossima stagione del massimo campionato, con attenzione particolare ai derby e agli impegni delle squadre nelle coppe europee.

243 condivisioni 0 commenti

di

Share

Su quale campo e contro quale avversario farà il suo esordio Cristiano Ronaldo? Quando andranno in scena gli storici e attesi derby della nostra Serie A? A queste e altre domande avremo una risposta giovedì 26 luglio, quando sarà sorteggiato il calendario 2018/2019 del nostro massimo campionato, che tenta di ripartire e tornare grande dopo che i tifosi sono stati costretti ad assistere a un Mondiale senza l'Italia.

C'è grande attesa e curiosità per la prossima edizione della Serie A, e da sempre i calendari sono parte integrante della magia che circonda il campionato scatenando le fantasie dei tifosi su talvolta improbabili tabelle di marcia e ufficializzando quelle date da cerchiare in rosso sul calendario: derby, rivalità storiche e scontri di vertice, le gare da non mancare e per cui gli amanti del calcio cominceranno a organizzarsi già durante il sorteggio. 

Questo si svolgerà negli studi Sky di Milano e sarà trasmesso in diretta dalle 18,45 sia in streaming sul sito di Sky Sport sia in televisione su Sky Sport Uno e Sky Sport ICC (canale 208) con quest'ultimo che per l'inizio del campionato prenderà il nome di Sky Sport Serie A. Come ogni anno saranno numerosi i criteri di cui il sorteggio terrà conto nel momento della compilazione dei calendari, dagli impegni nelle coppe europee ai turni infrasettimanali fino alla famosa alternanza casa/trasferta.

La Juventus festeggia lo Scudetto 2017/2018Getty Images
Qualcuno riuscirà a interrompere l'egemonia della Juventus nel prossimo campionato di Serie A?

Calendario Serie A: come funziona il sorteggio

Tanto per cominciare, chi la scorsa stagione ha cominciato giocando in casa stavolta lo farà lontano dalle mura amiche e viceversa. Oltre a questo, la prima giornata non potrà proporre alcun derby tra i quattro previsti per questa stagione - quelli di Genova, Milano, Roma e Torino - e gli stessi non potranno essere disputati neanche nei turni infrasettimanali, che saranno sei compreso quello che andrà in scena il giorno di Santo Stefano, il 26 dicembre. Sei come le soste previste, quattro di queste a causa degli impegni della Nazionale.

Sarà rivoluzione completa anche per quanto riguarda le date: la Serie A avrà inizio il 18 agosto 2018 e terminerà il 26 maggio 2019, fermandosi per quasi un mese dal 29 dicembre al 20 gennaio 2019, periodo in cui le squadre potranno operare nel mercato di riparazione e in cui sarà giocato un turno di Coppa Italia, esattamente gli ottavi di finale che segnano l'ingresso delle big nel torneo.

Le dieci partite previste per ogni turno di campionato saranno spezzettate per esigenze televisive nei seguenti giorni e orari.

  • Sabato (3 partite): 15,00 - 18,00 - 20,30
  • Domenica (6 partite): 12,30 - 15 (3 gare) - 18,00 - 20,30
  • Lunedì (1 partita): 20,30

Nei turni che andranno in scena precedentemente alle gare valide per Champions e Europa League le squadre coinvolte in queste competizioni non potranno sfidarsi. Infine la consueta alternanza casa/trasferta potrà essere ignorata per un massimo di due volte a girone (due all'andata e due al ritorno) e per non più di due turni consecutivi. Le squadre della stessa città (Genova, Milano, Roma, Torino) si alterneranno: quando una giocherà in casa l'altra giocherà in trasferta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.