Tour de France, individuato il tifoso che ha fatto cadere Nibali

Attraverso delle immagini in alta definizione c'è il volto del colpevole: l'avvocato dello Squalo procede per vie legali. In gara vietati i fumogeni.

Tour de France, denunciato tifoso fotografo Getty Images

388 condivisioni 0 commenti

di

Share

Vincenzo Nibali sorride. Sta recuperando dopo la caduta al Tour de France, ha smaltito l’amarezza verso quel tifoso che l’ha buttato giù. Ripensandoci, sembra ancora incredibile quanto accaduto al 33enne siciliano ai -4 km dall’arrivo sull’Alpe d’Huez, giovedì scorso. La tracolla della macchinetta fotografica impigliata sulla leva del freno e poi il botto.

Lo Squalo è a Lugano, recupera con un busto speciale la frattura della vertebra. Non vuole sentir parlare di stagione finita, all’orizzonte ci sono Vuelta e Mondiale. Il suo avvocato invece è a lavoro. Fausto Malucchi raggiungerà il suo assistito in Svizzera: c’è l’intenzione di sporgere denuncia penale contro ignoti per quello successo.

Il Tour de France non sta passando un buon momento: al centro delle discussioni c’è sempre la questione sicurezza, esplosa con il caso Nibali, continuata con la questione sputi e fumogeni (oggi, come se non bastasse, si sono aggiunte le proteste degli agricoltori). Ora però una denuncia e dunque un processo, può fare da “esempio” verso quei tifosi così belli ma sempre più imprudenti.

Tour de France, Nibali si ritira Getty Images
Tour de France, Nibali sul traguardo dell'Alpe d'Huez dopo la caduta

Tour de France, Nibali denuncia: c’è il volto di chi l’ha fatto cadere

Mentre al Tour de France Geraint Thomas continua la sua missione verso la conquista definitiva alla maglia gialla, con il compagno Froome alle spalle pronto ad attaccare, si dibatte sulla questione sicurezza. La situazione è sfuggita di mano: sputi, fumogeni gettati mentre passa il gruppo. Così non va, servono più controlli, ma soprattutto serve responsabilizzare  la gente a bordo strada. Da Lugano arriva la notizia: Nibali, attraverso il suo legale, denuncerà il ragazzo che l’ha fatto cadere (senza colpa) con la tracolla della macchina fotografica.

La Bahrain Merida, la squadra dello Squalo, è riuscita a procurarsi delle immagini ad alta definizione dell’accaduto. Riconosciuto il volto, ora si procederà per vie legali.

Vogliamo far passare il messaggio che sulle strade non si può fare qualunque cosa. Non si può far cadere un corridore.

L’avvocato Malucchi spiega il perché della denuncia penale, e anche la squadra studia altre vie per valutare la possibilità di rivalersi per danni. L’organizzazione della Grand Boucle intanto, ha già messo al bando i fumogeni (si rischia l'arreso). Qualcosa si muove sul fronte sicurezza. Serviva una caduta assurda di Nibali, con il successivo ritiro, a far aprire gli occhi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.