MMA, Stefano Paternò è il nuovo campione pesi welter Cage Warriors

Il fighter milanese trionfa con una prestazione dominante su Mehrdad Janzemini, mandandolo KO e laureandosi nuovo campione pesi welter Cage Warriors.

Stefano Paternò, campione pesi welter IFC e Cage Warriors Cage Warriors

302 condivisioni 0 commenti

di

Share

Stefano Paternò fa gioire l'Italia. Il fighter della MMA Atletica Boxe del maestro Garcia Amadori, già protagonista su suolo italiano, conquista con una prestazione dominante il titolo pesi welter Cage Warriors mandando KO al primo round Mehrdad Janzemini. Un trionfo importantissimo per l'ex campione IFC, che si impone come uno degli atleti più in ascesa del panorama delle 170 libbre europee. Cadono, purtroppo, gli altri due italiani presenti nella card della 02 Arena di Londra, con Orlando D'Ambrosio che viene finalizzato per triangle choke da Brad Wheeler al secondo round e Luca Iovine che perde contro Kris Edwards per decisione unanime dopo aver subito la detrazione di ben tre punti nei cartellini dei giudici. Stefano ha manifestato tutta la sua soddisfazione dopo il CW 95 con una breve dichiarazione ai microfoni di FOX Sports.it.

Rappresentare il mio paese, che amo follemente, è stato l'onore più grande.

Cage Warriors letteralmente invaso dagli italiani nell'ultimo periodo, con i successi di Angelo Rubino, Mauro Cerilli e Carlo Pedersoli Jr. tra i risultati più importanti. Proprio "Semento" potrebbe rappresentare l'esempio più importante in tal senso: l'aver presenziato nel main event della promotion di MMA più importante su suolo europeo gli ha letteralmente aperto le porte verso UFC, con la vittoria su Nicolas Dalby che risultò decisiva ai fini del suo inserimento nella card di Liverpool. Possibile che per Stefano Paternò possa prospettarsi un epilogo simile? Si spera proprio di sì. D'altronde i risultati del ventiduenne meneghino parlano per lui: le finalizzazioni al primo round su Cody McKenzie, John Maguire ed il già citato Mehrdad Janzemini non possono certo passare inosservate agli occhi degli addetti ai lavori.

Ecco perché Stefano Paternò può legittimamente ambire ai palcoscenici più importanti del mondo delle MMA: una buona padronanza della lingua inglese, fattore questo tenuto molto in considerazione da UFC, potrebbe rappresentare un ottimo biglietto da visita per quanto concerne gli impegni promozionali. Sul fattore tecnico, invece, il neo-campione CW si è già dimostrato ampiamente meritevole della grande chance: disarmante, infatti, la facilità con cui ha affrontato il suo ultimo avversario immergendosi nella confort zone nemica, uscendo da una situazione pericolosa e spegnendo e riaccendendo - letteralmente - Janzemini con un ground and pound dalla monta. Importantissimo sottolineare come Paternò e la sua scuola siano assolutamente contrari al taglio del peso, scelta questa che continua a sorridergli forte di una maggior lucidità e di una migliore condizione psicofisica e atletica.

MMA: quali scenari per Stefano Paternò?

Le ipotesi per il futuro di Stefano Paternò, al momento, parono essere due: la prima porterebbe ad una eventuale chiamata UFC - qualora la promotion decidesse di affondare il colpo -, magari per una card europea. Possibile però che ci sia anche la chance di difendere un'altra volta il titolo Cage Warriors, magari contro uno dei combattenti con più hype della scena britannica. Ecco perché i nomi di Lew Long e Ross Houston - che ha punto l'italiano anche nel suo promo per il CW 95 - potrebbero, eventualmente, rappresentare delle piste credibili. Intanto però Paternò e tutto il suo tifo si godono questa nuova impresa, con l'Italia delle MMA che può finalmente alzare la testa in quella che sembra essere una vera e propria golden age del movimento.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.