Milan, chi sono Paolo Scaroni e gli altri componenti del nuovo CdA

Nel Consiglio di Amministrazione rinnovato sabato 21 luglio trovano posto anche Patuano, Tuil, Craca, Furlani, Cocirio, Cerchione e D'Avanzo.

238 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ieri la riammissione alla prossima Europa League, oggi la nomina dei nuovi membri del Consiglio di Amministrazione. Sono giorni storici per il Milan: l'assemblea dei soci ai quali fa capo il club rossonero è stata convocata per il rinnovo del CdA e la nomina del nuovo presidente dell'assise, come richiesto nelle scorse ore dal Rossoneri Sports Investment.

Con l'astensione di alcuni piccoli azionisti, è servito un voto di maggioranza per revocare ben cinque posizioni: tra queste, la più incrinata era quella di Marco Fassone. All'amministratore delegato rossonero erano contestati tre punti: gestione dei contratti interni alla società, struttura del mercato cinese e compromissione del rapporto fiduciario con il club.

Il Consiglio di Amministrazione ha sollevato dall'incarico anche il presidente Yonghong Li, nel mirino per la gestione societaria e le dichiarazioni lesive per l'immagine del Milan rilasciate in passato. Revocate anche le posizioni di David Han Li (direttore esecutivo), Lu Bo (consigliere) e Xu Renshuo (consigliere). Il nuovo CdA sarà composto di otto membri e resterà in carica per i prossimi 3 esercizi, con scadenza del mandato a giugno 2020. A guidarlo sarà Paolo Scaroni, nominato anche amministratore delegato ad interim e presidente del club rossonero.

Milan, rinnovato il CdA: chi sono gli otto componenti

Il nuovo Consiglio di Amministrazione capeggiato da Scaroni sarà completato da Marco Patuano, Franck Tuil, Giorgio Furlani, Alfredo Craca, Stefano Cocirio, Gianluca D’Avanzo e Salvatore Cerchione. A breve sarà anche riesaminato un nuovo business plan per il club, finalizzato a presentare "un chiaro percorso per riconquistare lo status da Champions League", come spiegato in una nota ufficiale. Ecco chi sono i nuovi componenti del CdA del Milan.

Milan, rinnovato il Consiglio di Amministrazione: il presidente sarà Paolo ScaroniGetty Images
Milan, rinnovato il Consiglio di Amministrazione rossonero: il presidente sarà Paolo Scaroni

Paolo Scaroni (Presidente)

Originario di Vicenza, 71 anni, Scaroni è stato tra il 2002 e il 2014 amministratore delegato di Eni ed Enel e ha già un passato nel Cda del Milan su indicazione di Silvio Berlusconi. Laureato in economia e commercio alla Bocconi, specializzato negli States alla Columbia University, è stato anche nel Board of Overseers della Columbia Business School, dirigente d'azienda e banchiere. Nel suo curriculum ci sono due vicende giudiziarie: nel 1992 fu arrestato nell'ambito dell'inchiesta Mani Pulite e nel 1996 arrivò al patteggiamento (16 mesi) per delle tangenti versate al Partito Socialista

Marco Patuano, nuovo membro del Consiglio di Amministrazione del MilanGetty Images
Marco Patuano, nuovo membro del CdA del Milan: ex ad di Telecom Italia

Marco Patuano 

Nato ad Alessandria nel 1964, è amministratore delegato di Edizione srl e tra il 2011 e il 2016 è stato ad di Telecom Italia. Nel CdA del Milan dal 14 aprile 2017, Patuano oggi si occupa della cura della holding finanziaria Edizione Srl della famiglia Benetton.

Franck Tuil

Si tratta di uno dei due profili direttamente in quota Elliott, del quale è Portfolio Manager: del suo operato risponderà direttamente al proprietario e ad Gordon Singer. Formato alla École Polytechnique di Parigi, in passato ha lavorato per la banca Morgan Stanley per l'ambito concernente acquisizioni e fusioni nel settore telecomunicazioni. 

Giorgio Furlani, nuovo membro del CdA del MilanGetty Images
Giorgio Furlani, nuovo membro del CdA del Milan eletto il 21 luglio

Giorgio Furlani

Anche lui è Portfolio Manager per il gruppo Elliott, che serve dal 2010: specializzato in investimenti e riduzione del rischio sul mercato europeo, ha iniziato la sua carriera in Lehman Brothers, passando poi a lavorare per l'Apollo Management a Londra. Gli studi? Divisi tra Harvard e l'università Bocconi.

Alfredo Craca

Partner dello Studio Craca-Di Carlo-Guffanti-Pisapia-Tatozzi dal 2006, laureato in Giurisprudenza all'Università Cattolica di Milano, è un avvocato cassazionista. Nel suo curriculum esperienza con gli studi Lombardi e Associati e Pedersoli-Lombardi. E' stato in passato nominato arbitro in procedimenti anche davanti alla Camera Arbitrale di Milano. Nel settore del diritto societario, bancario e fallimentare opera sia nel contenzioso che nella consulenza stragiudiziale.

Stefano Cocirio, nuovo membro del CdA del MilanGetty Images
Stefano Cocirio, nuovo membro del Consiglio di Amministrazione del Milan

Stefano Cocirio

Trascorsi in Credit Suisse, Apax e Banca Imi, Cocirio è un analista finanziario per l’Hedge Fund Management di Londra. Si occupa di monitoraggio e consulenza a compagnie di investimenti, studio dei modelli finanziari e analisi dei rischi connessi alle transazioni.

Gianluca D’Avanzo

Precedentemente inserito nel comitato dei creditori insieme a Tuil. 43 anni, è nel board di Domec (azienda attiva nel settore delle carte Prepaid, della Loyalty, del Customer engagement) e con Salvatore Cerchione ha contribuito alla creazione nel 2004 della holding Blue Skye Financial Partners Sarl, holding lussemburghese che ha sostenuto Elliot nel finanziamento a Yonghong Li nel 2017.

Consiglio di Amministrazione Milan, Salvatore Cerchione tra i nuovi componentiGetty Images
CdA Milan, Cerchione tra i nuovi componenti

Salvatore Cerchione

Fa parte del CdA rossonero dallo scorso aprile, ma allora vi era entrato come osservatore: 47 anni, napoletano come D'Avanzo, fa parte del board di Cipriani, che controlla anche l'Harry's Bar a Venezia ed è manager del fondo di investimenti Blue Skye. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.