Milan, il TAS ribalta tutto: rossoneri riammessi in Europa League

I rossoneri prenderanno parte alla competizione europea, decisiva la presenza di Frank Tuil: la garanzia della continuità aziendale è risultata fondamentale.

482 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ieri c’era stata la lunghissima udienza al TAS di Losanna, in cui il Milan si era presentato davanti ai tre arbitri per esporre le proprie ragioni e tentare di annullare l’esclusione dalle coppe europee per un anno, puntando sull’impegno duraturo manifestato da parte di Elliott nei confronti della società. Una giornata molto particolare, in cui ognuno dei presenti ha avuto mezzora di tempo a sua disposizione per parlare e rispondere alle domande.

Il leitmotiv di tutti i rappresentati del Milan, oltre alla disparità di trattamento rispetto ad altre squadre come Inter, Manchester City e Paris Saint-Germaina, era stato improntato ovviamente sul cambio di proprietà, spiegato nel dettaglio da Franck Tuil, il rappresentante del fondo Elliott presente a Losanna, che per la prima volta (scortato da due avvocati) ha parlato da uomo del Milan e ribadito la volontà di impegnarsi per almeno tre anni in questo progetto, distaccandosi nettamente dalla precedente gestione e sottolineando come alla figura misteriosa di Yonghong Li sia subentrata una certa, quale il celebre Paul Singer.

E oggi è arrivata la tanto attesa sentenza del TAS. Secondo quanto riportato da Sky Sport, il Tribunale Arbitrale avrebbe ribaltato la decisione della UEFA: i rossoneri prenderanno parte alla prossima edizione dell'Europa League. Decisiva, in questo senso, la presenza di Frank Tuil: la garanzia del fondo americano per quanto riguarda la continuità aziendale è risultata fondamentale. Sorridono i rossoneri, che scongiurano così l'incubo esclusione. Si attende solo l'ufficialità.

Il Milan giocherà l'Europa League 2018-2019Getty Images

Milan, il TAS ribalta tutto: ora cosa succede?

Adesso resta da capire come si muoverà il Milan nei prossimi giorni. Per domani è fissato un Cda dal quale potrebbero arrivare indicazioni importanti in ottica calciomercato: i big a questo punto dovrebbero restare, si attendono anche possibili colpi in entrata. L'incontro, però, sarà importante anche per i diversi ruoli da ricoprire in società: dai possibili addii di Fassone e Mirabelli ai contatti con i grandi ex Leonardo e Maldini, il futuro rossonero è ancora tutto da scrivere. Con un'Europa League in più.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.