Diamond League: Crouser e Gong Lijao conquistano Port Hercule a Montecarlo

Lo statunitense Ryan Crouser e la cinese Gong Lijao hanno conquistato il successo nel getto del peso disputato nel Port Hercule di Montecarlo nel prologo del meeting Herculis allo Stade Louis II.

15 condivisioni 0 commenti

Share

Il campione olimpico Ryan Crouser ha confermato di essere tornato a grandi livelli dopo un infortunio vincendo la gara maschile con 22.05m davanti al campione uscente della Diamond League Darren Hill (21.72m) e al brasiliano Darlan Romani (21.70m).

Gong Lijao si è aggiudicata il getto del peso femminile con 20.31m all’ultimo tentativo. La cinese ha realizzato altri due lanci da 20 metri (20.06m e 20.02m) e due oltre i 19 metri (19.90m e 19.88m) superiori alla miglior misura della seconda classificata Raven Saunders (19.67m). Christina Schwanitz si è classificata terza con 19.51m precedendo la quattro volte campionessa mondiale e due volte campionessa olimpica Valerie Adams (19.31m). Jean Pierre Schoebel (meeting director del meeting Herculis):

La gara del lancio del peso a Port Hercule è una grande promozione per l’atletica e per il nostro meeting. Non abbiamo ancora deciso se la street athletics sarà un aspetto caratterizzante del nostro meeting. Dobbiamo valutare i risultati di quest’anno ma ci piacerebbe ripetere l’esperimento anche nei prossimi anni

La giornata di vigilia è stata caratterizzata dalle tradizionali conferenze stampa di presentazione degli atleti al Fairmont Hotel di Montecarlo. Le stelle del meeting Herculis hanno risposto alle domande di Marc Maury, ex decatleta e giocatore di rugby, che da tanti anni lavora come speaker in tutti i più importanti meeting dell’atletica nei paesi di lingua francese.

Uno degli atleti più attesi del meeting monegasco Noah Lyles ha festeggiato il suo ventunesimo compleanno Mercoledì e una vittoria potrebbe essere il regalo perfetto. L’obiettivo del velocista statunitense potrebbe essere battere il record del meeting di Justin Gatlin realizzato nel 2014 con 19”68. Lyles ha già corso due volte in 19”69 a Eugene e a Losanna. Noah Lyles:  

Ho sentito molte cose belle a proposito dell’Herculis di Montecarlo. Il mio allenatore Lance Brauman ama molto questo meeting. Sono eccitato di poter correre qui. Sono andato a testare la pista ieri. E’ una delle migliori sulle quali abbia mai corso. Il mio principale obiettivo è vincere e in secondo luogo battere il record personale. Il terzo obiettivo è regalare un bello spettacolo per il pubblico. A Losanna la gente sapeva della mia passione per il ballo e ho celebrato la mia vittoria con un balletto

Una delle gare più attese dal pubblico francese sarà quella dei 110 ostacoli che vedranno Pascal Martinot Lagarde opposto al vice campione mondiale Sergey Shubenkov. Martinot Lagarde realizzò il record francese in occasione dell’edizione 2014 del Meeting Herculis con 12”95. Pascal Martinot Lagarde:

Iniziai alla grande la stagione 2014 e a Monaco realizzai il record francese con 12”95 ma agli Europei di Zurigo Sergey Shubenkov ribaltò il pronostico vincendo la medaglia d’oro e io dovetti accontentarmi del terzo posto. Mi piace molto Sergey per la sua regolarità. Raramente commette errori

Shubenkov è già sceso tre volte sotto i 13 secondi e potrebbe attaccare il record europeo di Colin Jackson.

La stagione è stata finora una delle migliori di sempre della mia carriera. Ho già corso tre volte sotto i 13 secondi. Spero di poterne realizzare un altro qui a Monaco. Sono nell’ultima fase di preparazione in vista degli Europei di Berlino. Montecarlo sarà un test importante. Gli Europei sono diversi rispetto ad un meeting perché ci sono i turni eliminatori e con dieci ostacoli da superare tutto può succedere. Sono più rilassato quest’anno. L’attenzione quest’anno era concentrata sui Mondiali di calcio in Russia e ho avuto meno pressioni. Ho bisogno di stimoli di atleti come Pascal per andare più forte

Il duello più eccitante del meeting vedrà opposte Shaunae Miller Uibo e la vice campionessa mondiale Salwa Eid Naser. Salwa Eid Naser:

Questo è un bel posto per correre. Ogni volta che scendo in pista voglio migliorarmi. L’obiettivo è battere la migliore prestazione mondiale dell’anno

Shaunae Miller Uibo:

Per me è la seconda volta a Montecarlo. Amo molto questa pista e l’atmosfera del pubblico, il clima fantastico. Ci saranno grandi avversarie. Non mi pongo obiettivi cronometrici ma voglio semplicemente divertirmi

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.