Netflix: i documentari, i film e le serie tv a tema sportivo

Nel catalogo del più famoso contenitore di streaming on demand al mondo non manca un ampio spazio dedicato allo sport, con documentari, film e serie tv a tema.

Logo di Netflix Getty Images

250 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'avvento di Netflix ha generato una vera e propria rivoluzione nel campo dell'intrattenimento online: sul proprio device di fiducia ogni abbonato della celebre piattaforma di streaming on demand può godere di ore e ore di divertimento visionando documentari, film e serie tv di ogni genere e gusto.

Tra horror e sci-fi, tra film drammatici e commedie ironiche, il catalogo di Netflix offre anche una vasta gamma di prodotti a tema sportivo, genere da sempre presente in ogni palinsesto ma che ultimamente sta avendo un vero e proprio boom: anche in questo caso la scelta è piuttosto ampia, permettendo virtualmente a ogni utente di scoprire qualcosa di nuovo e interessante senza dimenticare i grandi classici.

Fare un elenco completo è praticamente impossibile, data la mutevolezza stessa del catalogo che viene continuamente aggiornato: quella che segue è quindi soltanto una selezione di alcuni tra i più interessanti titoli che qualunque appassionato sportivo abbonato a Netflix potrà trovare sul noto sito di streaming on demand.

Netflix: tutti i documentari, i film e le serie tv a tema sportivo

Club de Cuervos (2015)

Serie tv, commedia

Alla morte del padre, proprietario di una delle squadre più importanti del calcio messicano - i Cuervos di Nueva Toledo - due fratelli si trovano a lottare tra di loro su chi dovrà mandare avanti il club: Salvador è un giovane eccentrico e viziato e ha grandi sogni per se e la squadra, Isabel è molto più pragmatica e preparata ma in posizione di svantaggio in quanto donna. Nel corso delle stagioni vedremo come questa lotta interna, insieme all'arrivo di alcuni pittoreschi e incostanti talenti, non aiuterà il futuro dei Cuervos.

Commedia simpaticissima, la prima prodotta da Netflix a tema calcistico e decisamente indovinata: il calcio ha un ruolo non del tutto secondario ma certamente marginale rispetto alle vicende dei due fratelli Iglesias, costretti a combattere l'uno contro l'altra e poi persino fianco a fianco in un mondo, quello del calcio messicano, che ha regole tutte sue e che non sconta neanche il minimo errore a chi vi si affaccia per la prima volta.

Coach Carter (2005)

Film, drammatico

L'ex-giocatore di basket Ken Carter, conclusa la carriera, si trova ad allenare i ragazzi della Richmond High School, scuola dove lui stesso ha mosso i primi passi e tutt'altro che esclusiva: gli studenti sono quasi tutti sbandati, disillusi e già quasi rassegnati, nonostante la giovane età, a una vita di miseria e delinquenza. Dopo un duro lavoro coach Carter riuscirà a risvegliare la loro voglia di riscatto, trasformandoli in giocatori e uomini adulti e indicando loro la strada per un futuro migliore.

Ispirato a una storia vera, "Coach Carter" è un film sul basket e sui valori umani e di riscatto che lo sport può trasmettere e insegnare a tutti ed è per questo un film universale, destinato a ogni tipo di pubblico: Samuel L. Jackson domina letteralmente la scena, regalando agli spettatori un personaggio, quello dell'allenatore-padre di famiglia, indimenticabile.

Estate '92 (2015)

Film, biografico

Nell'estate del 1992 la nazionale di calcio della Danimarca si lecca le ferite: nonostante la presenza in squadra di grandi campioni come il portiere Schmeichel e i fratelli Laudrup, infatti, i danesi sono stati eliminati nelle qualificazioni agli imminenti Europei di Svezia dalla talentuosa Jugoslavia. Quando quest'ultima cessa però di fatto di esistere, in seguito all'aggravarsi del conflitto nei Balcani, la UEFA richiama in fretta e furia la Danimarca, i cui giocatori sono ormai prossimi alle vacanze. Saranno protagonisti di un vero e proprio miracolo sportivo.

Uscito un po' in sordina, "Estate '92" ha l'indubbio pregio di raccontare quella che è stata una delle più grandi imprese mai realizzate nella storia del calcio, una favola che ha fatto sognare un Paese intero e che ha consegnato alla storia una squadra su cui nessuno avrebbe scommesso un centesimo. Il film è di buona qualità, alternando alle scene recitate dagli attori veri filmati delle partite dell'Europeo del 1992 e permettendo di conoscere - oppure rivivere - quella che molti considerano la più grande storia di cui il calcio sia stato protagonista.

First Team Juventus (2018)

Serie tv, documentario

La Juventus è oggi il club più forte d'Italia, capace di vincere le ultime 7 edizioni della Serie A e di crescere allo stesso tempo a livello europeo sia con importanti operazioni di marketing quali la costruzione dello Stadium sia con i risultati conseguiti sul campo, che nell'epoca di Max Allegri hanno portato a due finali di Champions League giocate contro Barcellona e Real Madrid.

Prodotto da Netflix, "First Team Juventus" racconta nei dettagli la stagione 2017/2018 dei bianconeri, una cavalcata cominciata ad agosto con il raduno e la determinazione dei giocatori a confermarsi i più forti e conclusa a giugno con lo Scudetto soffiato nelle ultime giornate al Napoli di Maurizio Sarri, capace di impensierire più volte Allegri e i suoi. Nel mezzo non mancano momenti di tensione e delusioni, affrontati però nel migliore dei modi da un gruppo solido che forse proprio nella grande coesione mostra di avere il proprio segreto vincente.

Forever Pure (2016)

Documentario

Il Beitar Gerusalemme è una delle squadre più famose d'Israele e rappresenta allo stesso tempo una realtà praticamente unica al mondo: legato fin dalla sua nascita al movimento giovanile del Partito revisionista sionista, è sostenuto da una tifoseria estremamente nazionalista che ha da sempre un odio dichiarato verso il mondo musulmano.

Quello da cui provengono i ceceni Kadiyev e Sadayev, che nella stagione 2012/2013 - quella raccontata dalla regista Maya Zinshtein nel documentario - si uniscono alla squadra generando un'incredibile reazione tanto nella tifoseria quanto nei compagni, che in gran parte finiscono per ignorare i due nuovi arrivati, la cui storia nel club durerà appena sei mesi e sarà caratterizzata da continue tensioni, minacce e boicottaggi. "Forever Pure" racconta del calcio e del razzismo in Israele e di come queste due cose, nel mondo del Beitar, siano strettamente legate.

GLOW (2017)

Serie tv, commedia

Che il wrestling possa essere considerato a tutti gli effetti una vera e propria disciplina sportiva è da sempre materia di discussione, ma è indubbio che chi lo pratica, oltre a capacità recitative e all'abilità di fare presa sul pubblico deve unire anche doti tecniche e atletiche proprie di un vero atleta. "Glow" ("Gorgeous Ladies Of Wrestling") è la serie tv su questa disciplina, che ispirandosi a una storia vera racconta la storia di una federazione femminile organizzata da un regista di B-movie caduto in disgrazia.

I produttori di "Orange is the new black" sono gli stessi che hanno dato vita a questa avvincente storia, ispirata a una storia vera e che va in scena a metà degli anni '80: ragazze che ignorano completamente cosa sia il wrestling si troveranno ad apprenderne i segreti, ad appassionarsi, a unirsi in uno spettacolo via via sempre più interessante che sarà affiancato dai problemi di ognuna nella vita reale.

I Am Bolt (2016)

Documentario, biografico

Il giamaicano Usain Bolt, 8 volte oro olimpico e 11 volte campione del mondo, è considerato il più grande velocista di tutti i tempi, un'icona del proprio sport, la corsa, al pari dei vari Michael Jordan, Diego Maradona e Tiger Woods rispettivamente in basket, calcio e golf. Adesso che la sua carriera è giunta al termine è il momento di guardarsi indietro, ricordare come tutto è cominciato e cosa è cambiato in una disciplina che ha avuto un'epoca prima di Bolt e ne avrà una dopo di lui.

Filmati di repertorio e interviste al campione e a quelli che lo hanno conosciuto, affrontato e ammirato ricostruiscono in poco meno di due ore la vita e la carriera di uno dei più grandi atleti di sempre, un uomo che ha superato ogni record e che adesso non può che chiedersi cosa farà da grande. La stessa domanda che probabilmente si pone l'atletica leggera, rimasta senza la sua icona più rappresentativa.

Last Chance U (2017)

Serie tv, documentario

Il sogno di ogni atleta di college americano è quello di riuscire a mostrare abbastanza talento da entrare nel giro delle selezioni che annualmente i club delle leghe professionistiche effettuano per rimpolpare i propri roster e scoprire nuove stelle nell'hockey, nel baseball, nel basket e nel football: è proprio in quest'ultima disciplina, la più seguita negli Stati Uniti, che si cimentano i protagonisti di "Last Chance U", promesse mancate a cui viene data un'ultima occasione di riscatto nel football dei college.

Si tratta di atleti che per un motivo o per l'altro hanno perso quel treno che si dice passi una sola volta nella vita e che tentano di riprendere in mano il proprio destino giocando nella rappresentativa dell'East Mississippi Community College, una delle migliori squadre d'America a livello scolastico che si è prestata a questo interessante esperimento che ha come tema il riscatto sportivo e umano. Non mancano personaggi degni di nota e, ovviamente, colpi di scena in questo incrocio tra documentario e reality show.

Le K Benzema (2017)

Documentario

Nella Francia che ha vinto i Mondiali di Russia ha spiccato l'assenza di Karim Benzema, attaccante del Real Madrid e considerato tra i più forti al mondo nel proprio ruolo che però non veste la maglia dei Bleus dal lontano ottobre 2015, quando realizzò una doppietta nella vittoria per 4-0 dei transalpini sull'Armenia. Le ragioni dell'allontanamento di quello che è il miglior marcatore francese nella storia della Champions League sono note e riguardano il noto scandalo sessuale che lo avrebbe visto coinvolto ai danni del compagno di nazionale Valbuena.

Il regista Damien Piscarel ricostruisce in "Le K Benzema", con una serie di filmati e interviste a compagni e opinionisti, il controverso rapporto tra la Francia e il centravanti del Real Madrid, i motivi di un'esclusione su cui difficilmente le parti interessate torneranno sui propri passi e la carriera stessa del giocatore, esploso nel Lione e poi diventato la spalla ideale di Cristiano Ronaldo e uno dei punti di forza del club capace di vincere le ultime tre Champions League consecutivamente.

Messi - Storia di un campione (2014)

Documentario

Sotto la regia di Alex de la Iglesia, un gran numero di conoscenti di Lionel Messi si ritrovano a tavola in occasione di una cena che si trasforma in una serata dedicata al campione argentino del Barcellona: mentre i commensali parlano tra loro, raccontando le proprie sensazioni sul calciatore e sull'uomo e ricordando vari episodi di cui è stato protagonista, scorrono sullo schermo le immagini che ricordano l'ascesa del talento di Rosario e di come si sia trasformato in quello che per tanti è il miglior giocatore della sua generazione.

Uscito nel 2014, nonostante alcuni palesi limiti di regia e di struttura stessa del documentario - mancano le parole dello stesso Messi, che inoltre è interpretato in alcune ricostruzioni fittizie da attori raramente convincenti - "Messi - Storia di un campione" rimane un documentario interessante, da guardare per le testimonianze di personaggi come Cruijff, Mascherano, Menotti e tanti altri noti personaggi del mondo del calcio che raccontano il calciatore e l'uomo affiancati da chi Leo lo ha conosciuto quando era ancora un bambino e poco più.

Race - Il colore della vittoria (2016)

Film, biografico

Nel 1936 la Germania nazista organizza quella che passerà alla storia come la più sfarzosa edizione di sempre delle Olimpiadi, uno spettacolo imponente che nelle intenzioni della propaganda di Hitler dovrebbe sottolineare la superiorità della razza ariana, la forza e la grazia del popolo tedesco che si appresta a muovere guerra al resto del mondo. Nessuno ha fatto però i conti con Jesse Owens, afroamericano e stella nascente dell'atletica leggera statunitense che entrerà nella storia proprio a Berlino.

Biografia di uno dei più grandi atleti di sempre impegnato in quelle che sono state le Olimpiadi più suggestive di sempre: gli ingredienti per un grande film non mancano e in effetti l'opera di Stephen Hopkins non delude le aspettative, dosando bene le sue due ore abbondanti di durata tra l'ascesa del giovane Jesse Owens e la sua grande prova sotto gli occhi di Hitler a Berlino. Un film che parla di sport ma anche di politica, amicizia (quella tra l'atleta di colore e il tedesco Luz Long) volontà e riscatto.

Rush (2013)

Film, biografico, drammatico

Ogni sport vive delle grandi rivalità che è capace di raccontare, e alla fine degli anni '70 quella che infiammò il mondo della Formula 1 fu quella tra l'austriaco Niki Lauda e il britannico James Hunt. I due non avrebbero potuto essere più diversi: freddo e calcolatore il primo, spavaldo e spericolato il secondo, furono protagonisti di una sfida che avrebbe avuto il suo culmine nel Mondiale del 1976, quando sarebbero emerse differenti paure ma la stessa, inarrestabile, passione per la velocità.

Il grande regista Ron Howard racconta la rivalità tra due grandi piloti in quello che passerà alla storia come un film praticamente perfetto: la grande interpretazione degli attori principali Daniel Bruhl e Chris Hemsworth è affiancata da una perfetta ricostruzione del mondo della Formula 1 di quegli anni, da una regia spettacolare e da una sceneggiatura che lascia spazio a entrambi i protagonisti rimarcando il carattere di entrambi fino ai titoli di coda. Imperdibile.

Shaolin Soccer (2001)

Film, commedia

Fong, un ex-calciatore i cui sogni di gloria sono stati distrutti dalla malavita, si imbatte un giorno in un giovane monaco Shaolin esperto di kung-fu frustrato dal fatto che nessuno sembra essere più interessato alle arti marziali. Unendo le forze, i due creano una squadra di calcio che unisce la conoscenza del gioco di Fong alla grazia e alla potenza delle arti marziali: l'obbiettivo è vincere il campionato e ottenere vendetta contro i criminali che da troppo tempo comandano l'amato sport.

Vera e propria chicca, "Shaolin Soccer" ebbe uno straordinario successo nel momento in cui uscì ed è ancora oggi un film estremamente godibile, una commedia che come promette il titolo unisce calcio e kung-fu con ironia e leggerezza. Da vedere e rivedere.

Team Foxcatcher (2016)

Documentario

Da sempre appassionato di sport, il giovane e eccentrico milionario americano John E. du Pont aprì nei primi anni '80, all'interno della sua tenuta privata, un centro di allenamento denominato Foxcatcher che avrebbe dovuto aiutare i lottatori statunitensi a rivaleggiare con i fortissimi atleti dell'Est Europa dando loro il supporto tecnico ed economico che lo Stato non garantiva. Da sempre pericolosamente disturbato, con il passare del tempo il mecenate si sarebbe però rivelato un individuo estremamente pericoloso, fino alle più tragiche conseguenze.

Nota vicenda che riguardò il mondo dello sport americano a metà degli anni '90, "Team Foxcatcher" racconta nei dettagli una storia incredibile di sangue, sudore e follia. Lo fa attraverso una narrazione lucida e filmati d'epoca, svelando al pubblico gli aspetti più oscuri di una storia che è giusto conoscere. Alla stessa vicenda, qui trattata in modo documentaristico, si ispira anche il film del 2014 "Foxcatcher - Una storia americana" con Steve Carell, Channing Tatum e Mark Ruffalo.

The Battered Bastards of Baseball (2014)

I Portland Mavericks sono stati una squadra di baseball che ha preso parte a cinque stagioni nella Minor League e che è esistita soltanto dal 1973 al 1977. Una società pressoché sconosciuta fuori dai confini americani - e anche in gran parte degli stessi Stati Uniti - ma che per qualcuno fu un vero e proprio mito. Di proprietà dell'attore Bing Russell, i Mavericks si distinsero per la loro attitudine al divertimento e per un carattere rivoluzionario e unico.

Il documentario del 2014, che ha tra i protagonisti il noto attore Kurt Russell, figlio dell'allora proprietario, racconta la breve storia di una franchigia mai vista né prima né dopo nello sport professionistico americano, capace di conquistare il cuore del pubblico grazie a uno spirito indipendente e fuori dagli schemi, che torna a vivere in questa splendida opera.

The Mavericks (2016)

Documentario

Serie di 7 episodi dedicati ai personaggi più controversi e anticonformisti nel mondo dello sport britannico, "The Mavericks" è una serie assolutamente da conoscere e tutta da gustare che racconta di uomini che hanno fatto la storia del proprio sport e che soprattutto l'hanno fatta a modo loro, senza mai piegarsi alle logiche e alle convenzioni.

In ben tre episodi si parla di calcio, con icone straordinarie come Best, Osgood, Cantona, Le Tissier e Merson tra i tanti, ma lasciato spazio anche ai ribelli del pugilato, del mondo dei motori e persino delle più sconosciute - ma non per questo meno affascinanti - realtà sportive legate a freccette e biliardo. Una serie di filmati di grande qualità è accompagnata da una narrazione avvincente, rendendo ogni episodio una vera e propria perla.

The Mavericks serie NetflixNetflix

The Program (2015)

Film, biografico, drammatico

Lance Armstrong è stato uno dei personaggi più noti e controversi non solo nella storia del ciclismo, ma in quella dell'intero sport mondiale. Dopo aver sconfitto un cancro ai testicoli, il ciclista americano divenne il vero e proprio dominatore della sua disciplina, conquistando per ben 7 volte consecutive il Tour de France e raccontando al mondo una bellissima storia di rinascita e riscatto, di volontà che rende possibile qualsiasi cosa, da sconfiggere un male mortale a scalare qualsiasi tappa.

Era una storia che il mondo dello sport voleva sentirsi raccontare, a cui voleva credere, ma che si sarebbe rivelata negli anni un'incredibile montagna di bugie: dietro i successi di Armstrong si celava l'ombra del doping, e uno dei primi a intuirlo fu David Walsh, giornalista del Sunday Times che osò attaccare un Re che ben presto si ritrovò nudo. "The Program", di Stephen Frears e con Ben Foster e Chris O'Dowd rispettivamente nelle parti di Armstrong e Walsh, ripercorre l'ascesa e la caduta di una delle più grandi truffe nella storia dello sport.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.