Insigne su Cristiano Ronaldo alla Juventus: "Preferisco Messi"

Il calciatore del Napoli si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni sull'arrivo di CR7 in Serie A. Non è mancata poi occasione per parlare anche di Ancelotti e dello scontro avuto a distanza con Chiellini.

3k condivisioni 0 commenti

Share

Il campionato non ancora è iniziato, ma la sfida Juventus-Napoli si è già accesa con le dichiarazioni di Lorenzo Insigne. In un'intervista rilasciata a "La Gazzetta dello Sport" ha commentato, senza peli sulla lingua, l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, presentato ieri in conferenza stampa dopo l'annuncio ufficiale della settimana scorsa. È felice di vederlo in serie A e, soprattutto, contro i muri difensivi italiani. 

Il giocatore della Nazionale italiana si è lasciato andare anche sull'arrivo a Napoli di un allenatore di caratura internazionale come Carlo Ancelotti, e sul battibecco avuto a distanza con Giorgio Chiellini alla fine dello scorso campionato, che ha visto i bianconeri vincere il settimo scudetto di fila e il Napoli arrivare al secondo posto con 91 punti. 

Sono felice dell'arrivo di Ronaldo in Serie A, ma dobbiamo vedere come si adatterà al nostro campionato e soprattutto come risponderà alle difese italiane. Non potrà vincere da solo, ma vedremo alla fine del campionato. E poi negli ottavi di Champions di due anni fa non è riuscito a farci gol. 

Sul confronto eterno con Lionel Messi:

Se Cristiano Ronaldo ha vinto cinque palloni d'oro un motivo ci sarà, per questo le sue doti non sono in discussione. Ma per come intendo io il calcio, Messi è il migliore. 

Ma non solo, il numero 24 Azzurro ha parlato anche del rapporto con Carlo Ancelotti: 

L'arrivo di Ancelotti ha portato grande serenità nell'ambiente, pure il Presidente è più sereno. Fa persino la doccia con noi e approfitta di qualsiasi momento per fare gruppo. È il nostro migliore acquisto. Ci portiamo dietro la grande esperienza dell'anno scorso e siamo fiduciosi per la prossima stagione. 

E sul battibecco avuto a distanza con Giorgio Chiellini:

In Nazionale, a quattr'occhi, abbiamo chiarito e solo noi sappiamo cosa ci siamo detti. A me non erano piaciute alcune sue dichiarazioni, mentre Giorgio c'era rimasto male per alcune frasi mie che non erano irrispettose. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.