La Reggiana non si iscrive alla Serie C: ripartirà dai Dilettanti

Il club ha comunicato che non presenterà ricorso dopo l’esclusione dal campionato di Serie C: "Sono caduti i presupposti per la cessione del pacchetto di maggioranza".

La Reggiana rinuncia alla Serie C, ripartirà dai dilettanti Getty Images

251 condivisioni 0 commenti

di

Share

Niente da fare, la Reggiana non ce la fa. Il club emiliano pone fine alla telenovela degli ultimi giorni e rinuncia ufficialmente al ricorso contro l'esclusione dal campionato di Serie C. Un club importante, quello granata, costretto però negli ultimi anni a ricominciare più volte da capo, senza riuscire mai a tornare ai fasti degli anni Novanta, periodo in cui ce lo ricordiamo in Serie A, con giocatori del calibro di Paulo Futre, Claudio Taffarel (campione del Mondo a Usa 1994 proprio da giocatore dei granata), Sunday Oliseh o il "Cobra" Sandro Tovalieri.

Sono passati anni da allora e la costante sono stati proprio i problemi che hanno attanagliato questa società.

Dopo il fallimento del 2005, ora arriva infatti una nuova doccia gelata per i tifosi della Regia, che nelle ultime settimane sono rimasti con il fiato sospeso, ascoltando smentite, potenziali inserimenti di nuove cordate e così via. Non c'è stato niente da fare, perché la Reggiana stessa ha annunciato lo stato delle cose attraverso un comunicato che spiega i motivi per i quali non sarà fatto ricorso dopo l'esclusione dal campionato di Serie C stabilita dalla Covisoc:

Reggiana Calcio comunica che in data odierna non presenterà ricorso in merito all’esclusione dal campionato di serie C, poiché sono caduti i presupposti per la cessione del pacchetto di maggioranza al gruppo referente a Pablo Victor Dana.

Reggiana, il presidente Mike PiazzaGetty Image
Mike Piazza, presidente della Reggiana

La Reggiana riparte dai Dilettanti

Il riferimento del comunicato è chiaramente alla trattativa naufragata definitivamente per la cessione del club con Federico Strafinger, braccio destro di Victor Pablo Dana Victor (imprenditore di Ferrara con un passato in Publitalia e proprietario di un fondo di investimenti con sede a Dubai).

Nei giorni scorsi c'erano stati momenti di tensione, con scritte sui muri contro la società, insulti e minacce recapitate nei confronti del presidente Mike Piazza (ex stella del Baseball statunitense), considerato dai tifosi il responsabile principale di questa situazione sin dal momento in cui ha manifestato la sua volontà di cedere il club.

Nonostante fosse stata preparata tutta la documentazione necessaria da inoltrare per il ricorso alla sede di Firenze della Lega, questa è rimasta bloccata proprio per via della mancanza di garanzie bancarie da allegare. Lo scenario adesso è quello di ripartire di nuovo dal basso, questa volta dai Dilettanti (ma anche in questo caso sarà una corsa contro il tempo, serviranno subito 300mila euro per iscriversi alla Serie D), per provare a ricostruire qualcosa di importante, che possa minimamente avvicinarsi a quella Reggiana degli anni Novanta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.