Calciomercato Inter, Icardi: la clausola è scaduta, ora il rinnovo?

Chiusa la finestra nella quale il capitano nerazzurro avrebbe potuto passare a un club estero dietro il pagamento di 110 milioni. Adesso si tratterà il rinnovo.

235 condivisioni 0 commenti

di

Share

In un calciomercato che per l'Inter si sta configurando, se non proprio faraonico, quanto meno molto movimentato con parecchi nomi di peso in entrata - anche se l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus offusca in buona parte qualsiasi altro sforzo - i tifosi della Beneamata temevano di dover leggere qualche doloroso sacrificio nella casella delle uscite.

Il Fair Play Finanziario è uno spettro difficile da spiegare alla tifoseria, ma molto chiaro per i dirigenti che si occupano di calciomercato. Piero Ausilio, che lo ha mandato a mente molto bene, ha fatto miracoli di contorsionismo per rispettarne i paletti ed è riuscito a evitare la cessione che più spaventava i fan, quella di Mauro Icardi.

Alla fine, insomma, il capitano, capocannoniere dell'ultima stagione con 29 reti, è rimasto e nemmeno il grimaldello della temutissima clausola rescissoria valida per l'estero ha potuto spostare il suo nome nella colonna delle uscite nerazzurre.

Calciomercato Inter, Icardi: la clausola è scaduta, ora il rinnovo?

È infatti scaduto il termine, previsto fra il 1° e il 15 luglio, nel corso del quale qualsiasi club estero avrebbe potuto presentarsi in corso Vittorio Emanuele e, approfittando della clausola rescissoria da 110 milioni di euro, portarsi via l'ottavo cannoniere nerazzurro di tutti i tempi.

IcardiGetty Images
Mauro Icardi insieme a Perisic e Skriniar, con Handanovic l'ossatura dell'Inter

Che Maurito sarebbe rimasto aveva provveduto lui stesso a chiarirlo, almeno fra le righe, fin dal primo giorno di ritiro quando, da vero capitano si era presentato per primo al raduno, in modo da accogliere personalmente i compagni a uno a uno e a dare il benvenuto ai nuovi arrivi, ma ora c'è anche il crisma dell'ufficialità. Adesso è la società ad avere in mano il pallino del gioco, ma difficilmente si lascerà sfuggire la chance di affrontare il discorso del rinnovo con la moglie-agente Wanda Nara.

La signora Icardi aveva fatto capire da tempo quali erano le richieste del suo "assistito". Apparentemente non c'è fretta: il contratto che lega Mauro all'Inter non ha nemmeno due anni e scade nel 2021, ma l'attaccante, che guadagna 5,5 milioni all'anno, vorrebbe arrivare a 8. Il club è disposto a salire a 6,5, ma a fronte di una clausola rescissoria di almeno 160 milioni, potrebbe probabilmente accettare di salire fino a 7 milioni annui, con scadenza posticipata al 2023. Il tormentone del calciomercato nerazzurro, insomma, non è lontano dal lieto fine.

Vota anche tu!

Mauro Icardi può diventare il miglior marcatore dell'Inter di tutti i tempi?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.