Milan, Gattuso indagato dalla Procura di Ivrea per riciclaggio

L'allenatore è accusato di trasferimento fraudolento in quanto socio di minoranza di una azienda agricola. Il suo commento: "Atto dovuto, mai avuto ruoli operativi".

362 condivisioni 0 commenti

di

Share

Gattuso probabilmente si immaginava un altro inizio di stagione per lui e per il suo Milan. Tanti dubbi e problemi societari, il non sapere poi se giocherà o no in Europa League e soprattutto un mercato a saldo zero che non permette di rinforzare la rosa rossonera come avrebbe voluto. E ora? Arriva un'altra brutta notizia che lo riguarda da vicino.

L'allenatore del Milan è coinvolto in un'inchiesta di riciclaggio, in quanto socio di minoranza dell'azienda agricola indagata dai carabinieri sotto la direzione della Procura di Ivrea. Una notizia pessima e che aggiunge carne al fuoco per Gattuso che ora avrà un pensiero in più a cui prestare attenzione in questo inizio di stagione che proprio non vuole saperne di essere normale.

Perché è indagato anche lui? Essendo socio al 35%, dall'1 novembre 2011 al 19 dicembre 2013, di una società fallita dal 13 maggio 2014 e specializzata nell'allevamento di suini, lui e il suo vice Riccio, hanno ricevuto un avviso di garanzia per trasferimento fraudolento di valori. È finito così nel registro degli indagati assieme ad altre 42 persone.

Milan, Gattuso indagato per riciclaggio di denaro sporco

L'indagine, denominata Perseo, è condotta dai carabinieri della stazione di Rivarolo Canavese (Torino) e dal Nucleo investigativo di Torino, sotto la direzione e il coordinamento della Procura di Ivrea. L'accusa è quella di trasferimento fraudolento di valori e riciclaggio di proventi illeciti. Un'indagine appena iniziata che però ha già visto un imprenditore arrestato e fatto scattare l'obbligo di dimora nei comuni di residenza per otto degli indagati.

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan. Indagato per riciclaggio di denaro sporco.Getty Images

Gattuso ha commentato nel pomeriggio l'accaduto con una nota in cui ha spiegato di essere tranquillo nonostante l'avviso della Procura che gli ha notificato la sua presenza nell'elenco degli indagati.

L'atto della Procura è dovuto, ma Gattuso non ha mai ricoperto ruoli operativi nella società e ne è uscito dopo poco tempo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.