Calciomercato: Cavani e Pogba, sarà l'estate dei grandi ritorni?

Due operazioni estremamente difficili, due suggestioni che stanno facendo sognare i tifosi. E ci sono anche altri due "casi"...

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

"Certi amori non finiscono", canta Venditti; "Certi amori non finiscono", recitava Galliani davanti alle telecamere, durante un calciomercato qualunque degli ultimi anni. Certi amori potrebbero davvero essere infiniti, anche nel calcio. Finché fine carriera non ci separi. Questa estate, due nomi su tutti stanno facendo sognare i tifosi: è la sessione di mercato di Cristiano Ronaldo, è vero, ma le suggestioni Cavani e Pogba scaldano i cuori, gli fanno fare un giro immenso. E poi, chissà, forse quei due ritorneranno davvero.

Capitolo Cavani. Dopo le dichiarazioni di suo padre ai microfoni di Fox Sports Uruguay ("Mio figlio è stato veramente felice solo al Napoli"), i tifosi hanno ricominciato a sognare il Matador in maglia azzurra. Operazione complicatissima, il vero ostacolo è rappresentato dall'ingaggio. Il presidente De Laurentiis, interpellato sull'argomento, ha dichiarato che se l'uruguaiano volesse veramente tornare dovrebbe essere disposto a ridursi lo stipendio. A quel punto, il patron del Napoli potrebbe anche alzare la cornetta e chiamare il Paris Saint Germain...

Capitolo Pogba. Ha lasciato la Juventus due anni fa, e il suo stesso passaggio ai Red Devils, tra l'altro, rappresentava un ritorno (avendo il francese giocato nelle giovanili del Manchester United, per poi partire da svincolato). Dal 2016 al 2018, il centrocampista potrebbe tornare in un intreccio di operazioni: Pjanic al Barcellona per fare cassa, Milinkovic al Manchester United e Pogba alla Juventus per 80 milioni di euro. Un maxi effetto domino per sconvolgere le mediane di tre grandi club. Fantamercato? Forse. Tutto deve ancora partire, ma il calciomercato è ancora lungo. E le sorprese sono dietro l'angolo.

Calciomercato, ritorno in vista per Pogba?Getty Images

Calciomercato, ritorni passati e altri due (possibili) ritorni futuri

Ritorno al passato, ritorno al futuro: negli ultimi anni, prima del cambio a livello societario, il Milan targato Berlusconi e Galliani ha messo in atto diverse "operazioni vintage", anche a causa di budget più ridotti per il calciomercato. Gli esempi più illustri sono quelli di Shevchenko (tornato nel 2008 dal Chelsea), Kakà (tornato nel 2013 dal Real Madrid) e Balotelli (tornato nel 2015 dal Liverpool). In nessuno di questi casi, però, le cose sono andate per il verso giusto. Le strade si sono divise di nuovo. Qualcuno le ha definite "minestre riscaldate". Qualcun altro, però, ha sognato e continua a sognare ad occhi aperti. 

Tornando al 2018, infatti, il Milan è al centro di un altro piccolo caso. Il protagonista è Alexandre Pato: il brasiliano ha più volte manifestato il suo amore per i colori rossoneri. Nei giorni scorsi, interpellato da un tifoso su Instagram su un possibile ritorno al Milan, il Papero ha risposto con un "Perché no?" che ha fatto impazzire i milanisti. Questi ultimi sembrano non avere mai dimenticato quel ragazzo che, a 18 anni, metteva in scena un esordio scintillante sotto gli occhi di uno stadio incredulo.

Infine, il capitolo Cassano: si vocifera di un suo possibile ritorno al Parma, dopo due anni di inattività. Un altro ex Serie A che potrebbe scendere ancora in campo nel nostro campionato. L'estate è ancora lunga, fa caldo, l'insolazione da calciomercato è dietro l'angolo. Ma Cristiano Ronaldo non è un miraggio. E sognare è sempre lecito

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.