Serie B, accolto il ricorso sulla mutualità presentato dal Foggia

Dopo l'iniziale revoca di giugno da parte della Lega B, i Satanelli vincono l'appello in tribunale rientrando in possesso di 2 milioni di euro e adesso attendono il giudizio sulla penalizzazione di 15 punti.

88 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il ritorno in Serie B dopo quasi vent'anni di assenza, coinciso con la vittoria della Supercoppa di Lega Pro, avrebbe dovuto segnare la rinascita del Foggia, piazza storica del calcio italiano passata negli ultimi anni attraverso una serie incredibile di vicissitudini finanziarie e che nell'estate del 2017 poteva guardare finalmente con fiducia al futuro.

Ma se sul campo le cose sono andate oltre le più rosee aspettative - la squadra guidata da Stroppa, dopo un inizio di campionato non facile, ha recuperato posizioni nel girone di ritorno piazzandosi al nono posto e sfiorando i play-off per la promozione - e se il supporto di un pubblico caldissimo non è mai venuto meno neanche nei momenti più difficili, anche la stagione di Serie B 2017/2018 non è stata rose e fiori per i Satanelli.

Ancora una volta, infatti, la società pugliese si è trovata ad avere a che fare con problematiche fuori dal campo che hanno portato all'arresto del patron Fedele Sannella con l'accusa di riciclaggio, evento che ha portato il Foggia a presentare in ritardo le fideiussioni relative al salary cap e alla conseguente esclusione del club dai contributi di mutualità, pari a circa 2 milioni di euro, votata dalla Lega B con 13 voti contrari su 21. Una decisione arrivata lo scorso giugno che aveva di fatto reso incerta l'iscrizione alla prossima Serie B, dove sempre per illeciti amministrativi i Satanelli erano stati condannati a una penalizzazione di 15 punti.

Serie B, accolto il ricorso sulla mutualità presentato dal Foggia

Il Foggia non è però rimasto a guardare, presentando ricorso per entrambe le condanne e registrando quest'oggi la prima, significativa, vittoria. Il Tribunale Federale Nazionale ha infatti accolto la richiesta del club pugliese, annullando la decisione presa all'inizio di giugno dalla Lega B. Questo permetterà al club dauno di rientrare in possesso dei 2 milioni di euro a suo tempo negati, che rientrano di fatto nelle casse rossonere.

Archiviato il ricorso vinto sui contributi di mutualità, il Foggia attende adesso di conoscere l'esito dell'altro appello presentato contro la penalizzazione di 15 punti che la squadra del nuovo allenatore Grassadonia dovrà scontare nel prossimo campionato di Serie B. La vittoria di oggi è senza dubbio significativa e dona ottimismo a un club che punta a una nuova vittoria in tribunale e a ottenere un forte sconto della pena prima di potersi dedicare, finalmente, soltanto alle questioni di campo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.