Inter, Spalletti su Nainggolan: "Sembra Diabolik, impossibile controllarlo"

Il tecnico nella prima conferenza stampa della stagione ha toccato temi importanti e ha anche scherzato sul centrocampista belga: "Scappa da tutte le parti".

309 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si ricomincia. I giocatori sudano correndo intorno al campo, i tifosi provano a strappare qualche autografo (o selfie) e gli allenatori rispondono alle domande dei giornalisti in conferenza stampa. Sabato, tra l'altro, l'Inter tornerà a giocare: alle ore 20 è prevista l'amichevole con il Lugano.

Il tecnico dei nerazzurri Luciano Spalletti si è quindi presentato in conferenza stampa per aprire ufficialmente la stagione anche dal punto di vista della comunicazione. La sua è stata un'analisi a tutto tondo: ha parlato del suo futuro personale (potrebbe arrivare a breve il rinnovo di cui si parlava già dopo l'ultima giornata del campionato 2017-18), ha parlato delle ambizioni dell'Inter e ovviamente di lui: Cristiano Ronaldo.

Perché lo sbarco di CR7 in Italia interessa direttamente anche l'Inter: i nerazzurri, infatti, puntano molto in alto. Con il portoghese alla Juventus però c'è il timore che in Serie A il primo posto sia già assegnato. Spalletti però non sembra avere timori di questo tipo:

Un tempo la Serie A era il campionato più competitivo al mondo, per vincerlo bisognava essere i migliori fra i migliori. L'arrivo di Ronaldo è uno slancio per tutti. Si respira aria di grandi sfide, questo fa bene a tutti. Non mi domando se potremo far bene, mi chiedo perché non dovremmo far bene. La società sta lavorando bene per avere una rosa che possa vincere sempre. Nessuno può farci sentire inferiore.

Vota anche tu!

L'Inter competerà per lo scudetto?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Inter, Spalletti sul rinnovo: "Rinnoverei in 5 minuti"

Spalletti, dopo i primi allenamenti, è soddisfatto della condizione dei suoi giocatori e ha visto inserirsi bene anche i tanti nuovi acquisti dell'Inter: da De Vrij ad Asamoah fino a Lautaro Martinez, il tecnico è convinto che il livello si sia alzato:

Lautaro non è solo forte, è anche maturo. Politano ha un ottimo dribbling che abbina alla sua velocità eccezionale. De Vrij sarà importante non solo per la sua esperienza ma perché rende giocabili le palle recuperate. Nainggolan ha fatto bene ovunque. Radja è come appare, anche se non a tutti piace. Mi ricorda Diabolik, è impossibile controllarlo, scappa da tutte le parti... Salcedo ha caratteristiche simili a Karamoh, Asamoah è completo.

L'Inter osserverà con attenzione anche la finale dei Mondiali, con Brozovic e Perisic che contenderanno il titolo alla Francia.

Stanno dimostrando di essere giocatori di spessore. Perisic è un giocatore con uno strapotere fisico alla Ronaldo. Forte nella velocità finale e nella resistenza.

Perisic e BrozovicGetty
Perisic e Brozovic

Infine un commento sul suo futuro e sulle ambizioni della squadra. I due argomenti, infatti, vanno a braccetto. Perché Luciano Spalletti vuole restare all'Inter ancora a lungo.

La rosa era forte l'anno scorso ed è fortissima quest'anno, ma abbiamo acquisito una mentalità importante. Dispiace aver perso Cancelo e Rafinha, ma abbiamo sempre superato tutte le difficoltà. Per me il rinnovo non è un problema, lo possiamo fare in 5 minuti. Qui sto bene.

Si ricomincia. I giocatori sudano correndo intorno al campo, i tifosi chiedono gli autografi, Spalletti parla in conferenza stampa. La stagione 2018-19 è già entrata nel vivo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.