Mondiali, pagelle Croazia-Inghilterra: Perisic decisivo, Kane fantasma

In finale contro la Francia ci vanno i croati, che nei 120 minuti meritano molto più il passaggio del turno rispetto agli inglesi. Di Mandzukic il gol vittoria.

La Croazia esulta per l'accesso alla finale dei Mondiali Getty Images

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Niente da fare per il sogno dell'Inghilterra, la finale dei Mondiali contro la Francia se la prende meritatamente la Croazia, per la prima volta nella sua storia, con un gol di Mandzukic nel secondo tempo supplementare. Due gioielli - uno su punizione di Trippier dopo 5 minuti, l'altro con quella magia inventata da Perisic a metà del secondo tempo - portano la partita Croazia-Inghilterra ai tempi supplementari, epilogo corretto di una gara andata avanti all'insegna dell'equilibrio.

Le due squadre si equivalgono, suddividendosi equamente i tempi regolamentari (agli inglesi il primo, ai croati il secondo). Nei primi 45 minuti, infatti, oltre al gol dell'esterno del Tottenham, c'è da registrare un'importantissima occasione per Kane alla mezz'ora, ma il capocannoniere dei Mondiali non è abbastanza freddo e si fa ipnotizzare da Subasic.

Nella ripresa, poi, 4 minuti dopo il gol del pareggio di Perisic, l'esterno offensivo dell'Inter ha l'occasione per completare la rimonta, colpendo però il palo a Pickford (ancora una volta tra i migliori in campo) battuto. Nell'extratime è la Croazia a dimostrare di averne di più e la rete di Mandzukic nel secondo tempo è il meritato premio per una prestazione nei 120 minuti superiore.

Mondiali, le pagelle di Croazia-Inghilterra

Croazia (4-3-3): Subasic 6; Vrsaljko 7, Lovren 7, Vida 6,5, Strinic 5,5 (dal 95' Pivaric 6); Modric 6,5 (dal 119' Badelj s.v.), Brozovic 6, Rakitic 5,5; Rebic 6,5 (dal 101' Kramaric 6), Mandzukic 7 (dal 115' Corluka s.v.), Perisic 7,5.

Inghilterra (3-5-2): Pickford 6,5; Walker 5,5 (dal 112' Vardy s.v.), Stones 5,5, Maguire 6,5; Trippier 6,5, Lingard 6, Henderson 6,5 (dal 97' Dier 6), Alli 6,5, Young 5,5 (dal 91' Rose 6,5); Sterling 5 (dal 74' Rashford 6), Kane 5.

I migliori

Trippier - 6,5

Forse la rete dopo 5 minuti rende la sua partita più leggera, di certo si rivela una spina nel fianco costante della difesa della Croazia. Strinic non lo prende mai, lui affonda come un coltello nel burro e crea a ogni discesa qualcosa di pericoloso. Mezzo voto in meno perché cala vistosamente alla distanza, perdendo di lucidità e commettendo qualche errore di troppo (tra cui la responsabilità condivisa con Walker sul gol di Perisic). La perla con la quale sblocca il risultato resta però un vero gioiello. Abbandona il campo senza forze, lasciando la squadra in inferiorità numerica negli ultimi drammatici minuti.

L'esultanza di Trippier ai Mondiali dopo il gol su calcio di punizioneGetty Image
Mondiali, l'esultanza di Trippier dopo il gol su calcio di punizione

Maguire - 6,5

Stavolta gli manca il gol (e comunque ci va vicino), ma la prestazione è sullo stesso livello di quella vista con la Svezia. Maguire è un ostacolo apparentemente insuperabile per chiunque provi ad affrontarlo: di testa le prende tutte, con buon senso della posizione riesce a sbrogliare situazioni molto complicate per la difesa inglese, destreggiandosi bene anche nell'uno contro uno. Il centrale del Leicester si conferma tra i difensori più forti di questi Mondiali.

Maguire ancora tra i migliori in campo ai MondialiGetty Image
Mondiali, Maguire ancora tra i migliori in campo

Lovren - 7

Ruvido ed efficace. Usa le maniere forti con chiunque passi dalle sua parti dall'inizio alla fine della partita, riuscendo nell'impresa di chiuderla senza nemmeno un cartellino giallo. Ci mette il fisico con Kane (suo vecchio incubo in Premier League), la posizione con Sterling e la grinta con Lingard. È tra gli ultimi a mollare e non c'entra niente nell'occasione del calcio di punizione da cui nasce il gol dell'1-0.

Lovren tra i migliori della Croazia ai MondialiGetty Image
Mondiali, Lovren tra i migliori della Croazia

Mandzukic - 7

Il solito guerriero, non molla un centimetro e non toglie mai la gamba, rischiando anche. Dopo il duro colpo subito nei supplementari dopo un contrasto con Pickford, lui stringe i denti e resta in campo: una resilienza che viene premiata poco dopo, perché sfruttando un assist di un ispiratissimo Perisic, Mandzukic diventa l'eroe della Croazia, segnando il gol che porta il paese slavo a giocarsi la sua prima finale di una Coppa del Mondo.

Il gol di Mandzukic che vale la finale dei Mondiali per la CroaziaGetty Image
Mondiali, il gol di Mandzukic vale la finale per la Croazia

Perisic - 7,5

Il gol del meritato pareggio croato, il palo subito dopo che avrebbe potuto completare un'incredibile rimonta nel giro di 5 minuti. È l'uomo della svolta per la Croazia e anche prima della rete tra i più positivi, con una prestazione ricca sia di qualità che di sostanza. Quando nella ripresa Dalic lo sposta di fascia riesce a esprimersi ancora meglio, diventando l'uomo più pericoloso. Ci mette lo zampino pure sul gol vittoria di Mandzukic, servendolo alla perfezione con l'assist decisivo.

Mondiali, Perisic con il suo gol rimette in partita la CroaziaGetty Image
Perisic, suo il gol che rimette in partita la Croazia

I peggiori

Strinic - 5,5

Nel primo tempo mai in partita, nei 90 minuti quasi sempre impreciso. In fase difensiva soffre le avanzate di Trippier e la velocità di Sterling, in quella di costruzione è poco lucido e sbaglia troppi appoggi apparentemente facili durante la manovra croata, vanificandola o comunque rallentandola. La partita del nuovo acquisto del Milan è un continuo affanno e non è un caso che i pericoli maggiori provengano dalla sua fascia di competenza, quella che gli inglesi individuano facilmente come lato debole.

Partita molto complicata per Strinic ai MondialiGetty Image
Mondiali, partita molto complicata per Strinic

Kane - 5

Quanto pesa, adesso, quel gol sbagliato al 30'. Per uno come lui, quello poteva e doveva essere un cioccolatino da scartare e basta. E invece no, Kane calcia prima addosso a Subasic e poi, sulla respinta, colpisce il palo, anche se da posizione un po' defilata. L'Inghilterra aveva bisogno dei suoi gol per continuare a inseguire il sogno Mondiale. E nel momento decisivo questi sono venuti a mancare.

Mondiali, Kane non riesce a incidereGetty Image
Kane ha fallito una doppia occasione alla mezzora

Sterling - 5

Tanto fumo e pochissimo arrosto. Partita incolore e inconcludente ancora una volta per l'attaccante del Manchester City, che si dà un gran da fare come sempre, diventa a tratti imprendibile a campo aperto, ma poi quando arriva nel momento di dover inventare qualcosa di decisivo sbaglia sistematicamente la decisione da prendere. È il primo a essere sostituito della partita. Non è stato un caso.

Mondiali, Sterling neanche stavolta è riuscito a sbloccarsi Getty Image
Sterling, neanche stavolta è riuscito a sbloccarsi ai Mondiali

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.