Chelsea, è fatta per Sarri: con lui anche Jorginho e... Higuain?

Da Antonio Conte a un altro italiano in panchina: il nuovo allenatore vivrà nel centro sportivo dei Blues. Con lui in arrivo anche Jorginho e Higuain.

589 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quale miglior modo per ambientarsi il più rapidamente possibile in una realtà calcistica e umana completamente nuova? Vivere nel centro sportivo della squadra che allenerai. L'idea è di Maurizio Sarri, ormai nuovo allenatore del Chelsea: una delle trattative più lunghe dell'estate calcistica si concluderà a ore con la fumata bianca e 5 milioni di indennizzo nelle casse di De Laurentiis, così l'ex condottiero del Napoli potrà cimentarsi con la Premier League.

Il lavoro prima di tutto. L'ex guida del Napoli ne ha fatto un motto, uno stile di vita. Trasferito sul campo, dove nel triennio vissuto sulla panchina del Napoli ha conquistato due secondi posti, un terzo posto e il record di punti nella storia del club partenopeo. Un rendimento che ha dato una precisa identità alla squadra, in grado di offrire un gioco tra i più apprezzati d'Europa pur senza sollevare trofei.

Non vivrà in un lussuoso appartamento a Chelsea, uno dei quartieri più apprezzati di Londra, o in altre zone vip della capitale inglese come Camden Town,  Wimbledon, Primrose Hill o Notting Hill: Maurizio Sarri in Inghilterra replicherà la scelta fatta già nell'esperienza di Napoli, dove per tre anni l'allenatore è stato di stanza nel centro sportivo di Castelvolturno per i tre anni che ne hanno contraddistinto l'avventura sulla panchina azzurra. Ah, con lui - riporta Sky Sport - sono in arrivo anche Jorginho (operazione da 65 milioni di euro) e Gonzalo Higuain (trattativa ancora da definire), chiuso alla Juventus dall'arrivo di un certo Cristiano Ronaldo. 

Chelsea, Sarri vivrà nel centro sportivo: lo aveva già fatto a Napoli

La strada per portare Maurizio Sarri al Chelsea è stata ricca di ostacoli: su tutti, la ricerca dell'accordo tra i Blues e il Napoli in merito alla somma da versare nelle casse del club azzurro per liberare l'allenatore, sotto contratto fino al 2020. Tra i punti inclusi nell'intesa tra Sarri e la società di Stamford Bridge, c'era la possibilità di vivere all'interno della struttura di allenamento di Hazard e compagni: a Cobham il patron del Chelsea Roman Abramovich ha fatto anche allestire un'unità abitativa, inserita tra campi, palestre e uffici societari.

Sarà Cobham, a 20 chilometri dal centro di Londra, ad accogliere Maurizio Sarri nella sua prima stagione su una panchina dei Premier League. L'allenatore italiano classe 1959 non sarà però il primo allenatore del Chelsea a vivere nel centro sportivo della squadra. C'è un precedente, non benaugurante: a Cobham è già stato di casa il portoghese André  Villas-Boas, la cui esperienza sulla panchina dei Blues era però durata appena nove mesi, con esonero nel marzo 2012, proprio dopo una sconfitta contro il Napoli nell’andata degli ottavi di Champions League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.