Calciomercato, Cristiano Ronaldo se ne va: come riparte il Real Madrid?

I campioni d'Europa devono ripartire senza CR7. Il sogno di mercato resta Neymar ma si guarda anche alla Serie A: piacciono Icardi e Milinkovic.

500 condivisioni 0 commenti

di

Share

Se ne è andato, ma bisogna andare avanti. Il Real Madrid deve ripartire senza Cristiano Ronaldo. Un trauma per tutti i tifosi madrileni. Sembrava essere solo un brutto sogno, però l'incubo è ancora realtà. Il problema è che CR7 e il presidente Florentino Perez non si sono mai amati. Al punto che il portoghese aveva detto, pubblicamente, che fra i due c'era un rapporto che non andava oltre il professionale.

Figure troppo ingombranti l'una per l'altra, e dopo nove anni il Real Madrid se ne è dovuto fare una ragione. Non si poteva continuare così. Il problema può sembrare banale, ma in un mondo in cui regnano gli equilibristi non lo è: Perez in 9 anni ha offerto a Cristiano Ronaldo appena due rinnovi (contro i 4 di Messi). Troppe poche coccole per il portoghese.

Chiusa l'era di Cristiano Ronaldo al Real Madrid (450 gol e 4 Champions League), ora Florentino Perez può tornare ad avere carta bianca sul calciomercato. Con il portoghese, infatti, alcuni giocatori erano inavvicinabili. Non potevano arrivare giocatori che avrebbero pestato i piedi a CR7.

Vota anche tu!

Riuscirà il Real Madrid a sostituire Cristiano Ronaldo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Calciomercato, Cristiano Ronaldo se ne va: come riparte il Real Madrid?

I tifosi stanno accettando l'addio di Cristiano Ronaldo ma chiedono rinforzi adeguati. Serve uno che segni al posto del portoghese, per questo Benzema potrebbe restare (nonostante l'interessamento del Napoli). C'è poi l'idea Mauro Icardi. L'Inter, con Lautaro Martinez, di fatto un sostituto ce lo ha già dentro casa. E sempre restando in Italia si parla dell’interesse per Milinkovic, gioiello della Lazio. Non può essere lui però il sostituto di CR7.

Il grande sogno resta quindi Neymar. Il brasiliano però deve esporsi e chiedere la cessione. Convincere il PSG, senza il suo aiuto, è impossibile. Altre due opzioni sono Mbappé e Harry Kane. Entrambi sono però blindati e prenderli non sarà facile. L'attaccante francese era vicino al trasferimento a Madrid un anno fa, ora strapparlo ai parigini è un'impresa. Non si tratta di un club che ha bisogno di vendere, anzi, il PSG vuole competere anche in Champions League.

L'opzione più facile è quindi quella legata ad Hazard. Il belga strizza l'occhio ai campioni d'Europa ormai da diversi anni. Il Real Madrid però è dal 2014 che non fa un colpo grosso (l'ultimo James Rodriguez). Ci sono inoltre anche delle soluzioni interne. Gareth Bale, per esempio, deve dimostrare di poter prendere per mano il Real. Perché Ronaldo se ne è andato e ora c'è più spazio anche per lui. E perché il Real, anche senza CR7, deve andare avanti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.