Real Madrid, l'addio di Cristiano Ronaldo: "Tempo di una nuova avventura"

Il portoghese saluta il Real con una lettera: "Per me è tempo di una nuova avventura".

4k condivisioni 1 commento

Share

Cristiano Ronaldo ha salutato il Real Madrid e i suoi tifosi pubblicando una lettera sul sito uffiiciale dei Blancos dopo che è stato annunciato il suo trasferimento alla Juventus. 

Questi anni trascorsi al Real Madrid, e nella città di Madrid, sono stati forse i più felici della mia vita. I miei unici sentimenti sono di enorme gratitudine per questo club, per questa tifoseria e per questa città. Posso solo ringraziare tutti per l'amore e l'affetto che ho ricevuto.  Tuttavia, credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase della mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di cedermi. Questa è la mia volontà e chiedo a tutti, specialmente ai nostri tifosi, di capirmi. 

Sono stati 9 anni assolutamente meravigliosi, unici. Ho vissuto momenti emozionanti e anche difficili perché il Real Madrid è un club molto esigente, ma qui ho vissuto il calcio in maniera unica. Ho avuto compagni di squadra favolosi, ho avvertito costantemente il calore del pubblico e insieme abbiamo vinto 3 Champions League di fila, 4 negli ultimi 5 anni. A livello individuale mi sono tolto la soddisfazione di vincere 4 Palloni d'Oro e 3 Scarpe d'Oro, tutto questo durante il tempo trascorso in questo club immenso e straordinario.

Il Real Madrid ha conquistato il mio cuore e quello della mia famiglia, ed è per questo che più che mai voglio ringraziare tutti: grazie al club, al presidente, ai dirigenti, ai miei colleghi, a tutti i tecnici, ai medici, ai fisiologi e agli incredibili lavoratori che fanno funzionare tutto. 

Grazie infinite ancora una volta ai tifosi e grazie anche al calcio spagnolo. Durante questi 9 eccitanti anni ho affrontato grandi giocatori. Il mio rispetto e il mio riconoscimento per tutti loro è massimo. 

Ho riflettuto molto e ho capito che è giunto il momento di aprire un nuovo ciclo. Me ne vado, ma questa maglietta, questo stemma e il Santiago Bernabéu li porterò sempre con me. 

Grazie a tutti e, naturalmente, come ho detto la prima volta nel nostro stadio 9 anni fa: Hala Madrid!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.