Ufficiale: Cristiano Ronaldo è un nuovo giocatore della Juventus

Il fuoriclasse portoghese si trasferisce a Torino: 105 milioni al Real Madrid in 2 soluzioni e un contratto di 4 anni da 30 milioni netti al calciatore. Un affare che fa felici tutti.

9k condivisioni 0 commenti

di

Share

Ora è ufficiale. Una barzelletta, un sogno e poi, finalmente, realtà. Le tre fasi di questa folle trattativa si possono riassumere così, in questi tre punti. Quando per la prima volta si è parlato della possibilità che Cristiano Ronaldo vestisse la maglia della Juventus nessuno ci credeva. Fantamercato. Eppure qualcosa di vero c'era, e alla fine il sogno nel cassetto si è tramutato in realtà.

Una suggestione resa possibile dalla sana pazzia dei dirigenti della Juventus e dal rapporto tutt'altro che ottimo fra CR7 e il suo, ormai, ex presidente: Florentino Perez. Certo, la mediazione di Jorge Mendes fra le due parti e la voglia del portoghese di cimentarsi in altre sfide - dopo tre Champions League di fila - ha aiutato e non poco il buon esito della trattativa, ma al di là di questo la bravura della Juventus è stata trovare la quadra economica per concretizzare la trattativa: 105 milioni da pagare al Real in due esercizi (100 milioni più 5 di contributo di solidarietà altre a oneri accessori per 12 milioni) e un contratto quadriennale - ovvero fino al 2022 - a 30 milioni di euro a stagione (60 milioni lordi) al 33enne di Funchal. Lunedì 16 luglio, all'indomani della finale dei Mondiali, ci saranno le visite mediche e la presentazione all'Allianz Stadium. 

E adesso? Ora è il tempo di immaginare quella che potrà essere la stagione dei bianconeri, per i tifosi di sognare di alzare altre coppe e trofei. Al di là di questo c'è una considerazione importante da fare: vedere un campione come il portoghese in Italia fa bene al nostro movimento. Fa bene soprattutto alla Juventus che ora sembra ancora più imbattibile e irraggiungibile, in due parole: senza limiti. Il colpo più importante del calciomercato estivo del 2018 e tra i più clamorosi della storia, finalmente, non è né francese, spagnolo o inglese, ma italiano. Un sogno diventato realtà di cui godrà in prima persona Allegri e la sua Juve, ma per estensione tutta la Serie A.

Il Real Madrid - recita la nota ufficiale del Real Madrid - comunica che, rispettando la volontà e la richiesta espresse dal giocatore Cristiano Ronaldo, ha accettato il suo trasferimento alla Juventus. Oggi il Real Madrid vuole esprimere la sua gratitudine a un giocatore che ha dimostrato di essere il migliore del mondo e che ha segnato uno dei momenti più splendenti della storia del nostro club e del calcio mondiale. Al di là dei titoli conquistati, dei trofei raggiunti e delle vittorie sul campo ottenute in questi 9 anni, Cristiano Ronaldo è stato un esempio di dedizione, lavoro, responsabilità, talento e voglia di migliorarsi. È diventato anche il capocannoniere nella storia del Real Madrid con 451 gol in 438 partite. In totale ha conquistato 16 titoli, tra cui 4 Champions League, 3 consecutive e 4 nelle ultime 5 stagioni. A livello individuale, con la maglia del Real Madrid, tra i tanti premi ha vinto 4 Palloni d'oro, 2 premi The Best e 3 Scarpe d'Oro. Per il Real Madrid Cristiano Ronaldo sarà sempre uno dei più grandi simboli e un riferimento unico per le prossime generazioni. Il Real Madrid sarà sempre la tua casa

Cristiano Ronaldo, è un nuovo giocatore della Juventus: i numeri del portoghese al Real Madrid

Un Campione vero, di quelli con la "C" maiuscola finalmente sceglie la Serie A. Da quando è arrivato al Real Madrid dal Manchester United ne ha fatta di strada Cristiano Ronaldo. Titoli, gol, assist e cinque Palloni d'Oro. Pazzesco, come il costo del suo cartellino e dell'ingaggio che la Juventus gli ha offerto per prendersi uno dei due extra terrestri che hanno dominato le scene del calcio mondiale negli ultimi anni. In Spagna ha distrutto tutti i record, una macchina da gol oltre che da trofei. Al Real Madrid, in nove stagioni, Cristiano Ronaldo ha collezionato 292 presenze accompagnate da 311 gol e 95 assist. Fuoriclasse. 

Numeri mostruosi che accompagnati ai trofei alzati in carriera danno l'idea della grandezza di questo fenomeno: 5 Champions League, 2 Liga, 3 Premier League, 2 Copa del Rey, 1 FA Cup, 2 League Cup, 2 Supercoppe spagnole, 2 Supercoppe inglesi, 3 Supercoppe europee e 3 Coppe Intercontinentali. Un altro trofeo di cui probabilmente il portoghese va molto fiero è l'Europeo vinto nel 2016 con il suo Portogallo: una vittoria che lo ha proiettato forse un po' più in alto del rivale argentino Messi che non è mai riuscito a vincere con la sua nazionale. A

Aggiudicandosi CR7 la Juve è riuscita praticamente a fare sua una società. Già perché Cristiano Ronaldo tra i followers che vanta sui suoi canali social (è il personaggio pubblico più seguito al mondo), contratti pubblicitari e relative sponsorizzazioni è una macchina da soldi e, cosa più importante, molto costosa. 

Come giocherà la Juventus con Cristiano Ronaldo?

Un undici titolare da sogno che sembra più una corazzata pronta a vincere qualsiasi trofeo nella prossima stagione. Considerando anche che le seconde linee a disposizione di Allegri avrebbero quasi tutte un posto da titolare in molte squadre europee, la rosa dei bianconeri sembra sulla carta inarrestabile. Merito di Agnelli e del duo Marotta-Paratici che da otto anni a questa parte hanno portato la Juventus a dominare in Italia, fare bene in Europa e ora sperano con CR7 di puntare a quella Champions League tanto agognata. Questa dovrebbe essere la probabile formazione dei bianconeri con Cristiano Ronaldo in rosa e considerando che Higuain sembra molto vicino al Chelsea, ma se il Pipita dovesse restare.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Benatia (Rugani), Chiellini, Alex Sandro; Matuidi, Pjanic, Khedira (Emre Can); Douglas Costa, Dybala, Cristiano Ronaldo.

Vota anche tu!

La Juventus con Cristiano Ronaldo diventa imbattibile?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.