Maradona: "È il Mondiale degli immigrati, dietro c'è una mafia"

Il Pibe de Oro ha parlato durante la sua trasmissione in onda su Telesur.

1k condivisioni 0 commenti

Share

Sono rimaste in quattro. I Mondiali di Russia 2018 sono ormai giunti all'epilogo, domani e mercoledì andranno in scena le due semifinali Francia-Belgio e Croazia-Inghilterra da cui usciranno le Nazionali che il 15 luglio si contenderanno la Coppa del Mondo. 

Alla vigilia della sfida tra i Bleus e i Diavoli Rossi ha parlato Diego Armando Maradona, intervenuto durante la trasmissione "De la Mano del Diez" in onda su Telesur. Il Pibe de Oro ha affrontato la tematica degli oriundi e ha sottolineato come nelle quattro selezioni rimaste in corsa siano pochi i giocatori nati nel Paese che rappresentano. 

Questo d'altronde è stato il Mondiale con più oriundi di sempre, ben 83. Maradona è andato all'origine di questo fenomeno e ha parlato usando termini forti che faranno senz'altro discutere: 

Credo che nessuno possa dirmi qualcosa se affermo che questo è il Mondiale con la più alta percentuale di immigrati della storia. La Francia è composta per il 70% da immigrati. Spesso sono ragazzi che vivono in condizioni precarie e sono attratti dall'avere quattro pasti al giorno e opportunità che nel loro Paese d'origine non avrebbero mai. C'è una mafia dietro a questo sistema che porta i calciatori africani a essere naturalizzati. Il traffico di calciatori è terribile, ormai ha raggiunto livelli incredibili in tutte le federazioni

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.