Juventus, tesoretto giovani: così si finanzia l'affare Cristiano Ronaldo

Da Rugani a Pjaca arrivando a Kean e Cerri, i bianconeri lavorano per far cassa in fretta e avere i soldi per chiudere la trattativa per CR7 con il Real Madrid.

995 condivisioni 0 commenti

di

Share

Auto-finanziamento, che per una società controllata dalla Fiat sembra quasi un gioco di parole. La Juventus sta coltivando il sogno legato a Cristiano Ronaldo. La trattativa di calciomercato si può chiudere, ma servono soldi, tanti soldi. Perché oltre ai 100 (e forse oltre) milioni per il cartellino c'è l'ingaggio del giocatore che non è da poco. 

Si parla di 30 milioni all'anno (netti) che per la Juventus sarebbero circa 60. Se il portoghese dovesse firmare effettivamente un quadriennale, i bianconeri dovrebbero quindi spendere 240 milioni per l'ingaggio più i 100 per il cartellino. Non sono bruscolini e per quanto possa intervenire la Fiat c'è comunque bisogno di far cassa.

Per questo la Juventus ha un ambizioso piano di cessioni per riuscire a chiudere l'affare di calciomercato più importante della storia della Serie A. Perché Cristiano Ronaldo sarebbe un colpo senza precedenti. Non può bastare solo l'eventuale cessione di Higuain al Chelsea, servono altre entrate.

Vota anche tu!

Cristiano Ronaldo sarà un giocatore della Juventus?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Juventus, il piano per finanziare Cristiano Ronaldo

Oltre al Pipita la Juventus ha deciso di vendere Rugani e un lungo elenco di giovani cresciuti nel settore giovanile bianconero (con relative plusvalenze). La speranza della dirigenza bianconera è quella che Sarri spenda 100 milioni complessivi per il duo Higuain e Rugani (allenati entrambi in passato). Attenzione poi a Marko Pjaca: alla Juventus non ha spazio, per questo potrebbe andare alla Fiorentina per circa 25 milioni. A questi soldi vanno aggiunti i 20 milioni incassati per il passaggio di Rolando Mandragora all’Udinese (la Juve potrebbe però riacquistare il giocatore spendendo 24 milioni).

Moise Kean, uno dei giocatori in uscita dalla JuventusGetty
Moise Kean, uno dei giocatori in uscita dalla Juventus

L'opzione "recompra" a Marotta piace particolarmente. Perché in questo momento la Juventus deve vendere, ma non vuole perdere definitivamente i tanti talenti che sta crescendo. Il discorso vale per esempio per Andrea Favilli e per Emil Audero. In uscita ci sono anche Alberto Cerri e Moise Kean. Mino Raiola lo vuole portare all'estero, ma probabilmente il legame con la Juventus, nonostante la cessione, resterà. Per arrivare a Cristiano Ronaldo però ora serve innanzitutto l'auto-finanziamento. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.