Gattuso: "Nella nostra testa il Milan giocherà l'Europa League"

Il tecnico rossonero ci ha messo la faccia: "Ci prepariamo alla competizione internazionale, poi vediamo". Mirabelli promette: "Suso non lo cederemo all'Inter".

251 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si ricomincia. Il Milan si raduna, per la prima volta con Gattuso allenatore. Il tecnico rossonero la scorsa stagione ha preso la squadra in piena difficoltà e l'ha portata in Europa. Eppure oggi c'è molta meno euforia rispetto a un anno fa. Colpa dei problemi economici della società, colpa di un calciomercato con molte incognite e poche certezze.

Ora che si torna in campo però per Gattuso il peggio è passato. E forse, giorno dopo giorno, sarà così anche per i tifosi. Chi è innamorato del Milan, infatti, lo vuole vedere in campo, indipendentemente da quel che accade fuori. Per questo il tecnico rossonero non vedeva l'ora di ricominciare.

Fremeva Gattuso e lo ha ammesso anche oggi nella conferenza stampa che apre ufficialmente la stagione 2018/19 del Milan:

Questi ultimi 50 giorni non sono stati facili, lo dico sinceramente. Ora però mi sento molto meglio: si parla di calcio, si preparano gli allenamenti... Tutto questo cancella le ansie

Vota anche tu!

Il Milan di Gattuso farà bene nella stagione 2018-19?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Milan, Gattuso e Mirabelli in conferenza stampa

Gattuso è uno che ci ha sempre messo la faccia. Per questo con i suoi giocatori è subito molto chiaro: non vuole sentir parlare di alibi. Quelli, quando si gioca a calcio, non devono esistere:

Guardiamo al futuro, per ora non abbiamo fatto molti acquisti ma qualcuno arriverà. Ci serve grande entusiasmo, dobbiamo credere in noi stessi e mettere da parti alibi e problemi

Presenti al raduno oggi anche 100 tifosi. Pochi considerando che un anno fa erano 5mila. Tutti si stanno però aggrappando a Gattuso:

Sento la responsabilità, mi piace. Sono io il primo tifoso, ma so che da solo posso fare poco. Per questo voglio precisare che l'attuale proprietà, anche se ha tanti problemi, non ha mai fatto mancare nulla a nessuno di noi. Per quel che riguarda gli obiettivi ne parleremo più avanti. Ora ci sono altri problemi

In questo periodo, ovviamente, i tifosi pensano molto anche al calciomercato. Il Milan però dovrà fare operazioni oculate:

Vorrei un attaccante esterno, una mezzala con le stesse caratteristiche di Kessié e una prima punta. Halilovic per me può fare la mezzala. Zaza? Abbiamo Cutrone che ha le stesse caratteristiche

Un pensiero però Gattuso lo rivolge anche all'Europa League, in attesa che il Tas decida il futuro del Milan:

Ci prepariamo con la testa alla coppa: fino al 19 luglio dobbiamo pensare di giocare l’Europa League. Poi vedremo

Il direttore sportivo del Milan MirabelliGetty
Il direttore sportivo del Milan Mirabelli

Mirabelli promette: "Suso mai all'Inter"

In conferenza stampa ha parlato però anche il direttore sportivo Mirabelli che ha voluto fare il punto sulla situazione societaria del Milan:

Pensiamo positivo. Abbiamo un gruppo forte, il terzo più giovane in Europa, e da quando Gattuso si è seduto in panchina il Milan ha fatto meno punti solo di Juventus e Napoli. Ripartiamo da qui, io sono fiducioso per quel che riguarda la prossima stagione, senza pensare a quel che può succedere. Non mi aspettavo queste difficoltà, ma non trasformiamole in problematiche

Nelle prossime settimane si intensificheranno anche gli affari di calciomercato, sia in entrata che in uscita:

Suso non andrà all'Inter. Ha una clausola per l'estero ma ha detto di voler restare. Al momento nessun giocatore ci ha chiesto la cessione. Noi però dovremo fare un mercato a saldo zero. La partecipazione all'Europa League porta soldi, quindi anche da quello dipende quanto potremo spendere sul mercato

Si ricomincia. Il Milan si è radunato. E serve unità di intenti perché le difficoltà sono parecchie.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.