Formula 1, veleno Mercedes-Ferrari: "Voi incompetenti". "Vergognatevi"

Polemiche per l'incidente tra Hamilton e Raikkonen. Wolff cita Allison: "Incompetenti, contatto volontario". Arrivabene: "Vergognatevi, qualche soldo se l'è preso...".

510 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Ferrari trionfa, la Mercedes schiuma di rabbia. Il GP di Silverstone dura più dei giri previsti. Non si ferma alla bandiera a scacchi, sventolata al passaggio al traguardo di Vettel. Che vince sul circuito di Hamilton: "Proprio qui, a casa loro!", e giù a ridere per il trionfo meritato.

Ma è proprio un contatto tra il campione del mondo in carica e Raikkonen a far perdere le staffe alla Mercedes. Succede tutto nel primo giro. L’inglese rimane inchiodato e si fa superare da Vettel, poi dopo poche curve viene toccato dal finlandese della Ferrari

Hamilton rientrerà in 17esima posizione, mentre Raikkonen sarà costretto a pagare con 10 secondi di penalità. Alla fine entrambi saliranno sul podio. Però con due stati d’animo completamente opposti. Furioso il primo, soddisfatto il secondo, ritenendo di non aver commesso nessuna irregolarità. 

Formula 1, veleno Mercedes-Ferrari: "Voi incompetenti". "Vergognatevi”

Ma veniamo alle polemiche. Hamilton durante la premiazione non stringe la mano a Raikkonen e spiega subito il motivo. La Ferrari l’avrebbe volutamente tamponato per ostacolarlo:

Il problema della mia gara? Che la Ferrari mi ha colpito. Le loro sono tattiche interessanti, faremo di tutto per migliorare nelle prossime gare e quindi per combatterli. Ringrazio il pubblico per il supporto…

Come se non bastasse arrivano le parole di Toto Wolff, team principal di Stoccarda, che riporta i commenti di James Allison. L’ex direttore tecnico della Ferrari, ora alla Mercedes, avrebbe parlato di “volontarietà” e “incompetenza” per gli incidenti avvenuti prima in Francia e poi in Inghilterra, appunto.

Arrivabene risponde alle accuse

Lewis HamiltonGetty Images
Lewis Hamilton, 33 anni, non ha stretto la mano a Raikkonen sul podio per il tamponamento subito

A rispondere alla frecciatina (o meglio, alla bordata) ci ha pensato Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari:

Dispiace, perché ha lavorato per molti anni a Maranello e due lire le ha portate via... Bisogna anche saper perdere ed essere eleganti. Se vuole insegnarci a essere dei gentleman, allora faccia una cosa: cominci lui per primo. E poi vada a guardarsi le telemetrie: Raikkonen si è ritrovato addosso Hamilton. Chi è lui per giudicare un pilota? Se scherzava ci facciamo una risata su, sennò vale il senso del mio discorso.

Wolff, a quel punto, ha ridimensionato l’accaduto in un’intervista a Sky. Una battuta? Mica tanto, vedendo il modo in cui cerca di chiudere la questione:

È stancante quando succedono queste cose, è la seconda volta in tre gare che la Ferrari rovina la gara al pilota e alla squadra. Sono incidenti di gara, è vero, ma ci abbiamo rimesso sempre noi. Di deliberato non c’era nulla, ma tutto ciò è seccante.

Maurizio ArrivabeneGetty Images
Maurizio Arrivabene ha risposto alle accuse della Mercedes: "Noi incompetenti? Si vergognino!"

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.