Serie A, Lazio: paura Immobile, minacciato con coltello in spiaggia

Mentre era sulla spiaggia con la sua famiglia, l'attaccante biancoceleste è stato aggredito da un tifoso già noto alle forze dell'ordine e daspato negli stadi.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Si stava rilassando, nell'ultimo weekend a disposizione prima di dover tornare a lavorare sul campo per preparare la nuova stagione con la Lazio. Ciro Immobile, però, è stato suo malgrado vittima di uno spiacevole fuoriprogramma.

Mentre il capocannoniere dell'ultimo campionato di Serie A (insieme a Icardi) era sul lettino di uno stabilimento balneare della spiaggia di Francavilla al Mare (Chieti), infatti, due uomini si sono messi a litigare con alcune persone che accompagnavano il bomber.

La discussione verbale sulla base di un banale sfottò calcistico (alla quale il calciatore non ha partecipato) è poi degenerata quando uno dei due ha deciso di passare alle minacce, brandendo un coltello con il quale si stava avvicinando alla postazione di Immobile, sua moglie Jessica e le due bambine Giorgia e Michela. Per fortuna alcune persone lì vicino si sono accorte di quanto stesse accadendo e sono riuscite a fermare sul nascere l'idea dell'aggressore.

Chieti, Ciro Immobile vittima di un'aggressioneSportmediaset
Ciro Immobile spiega l'accaduto ai Carabinieri

Serie A, Lazio: Immobile aggredito in spiaggia

Poco dopo sono arrivati i Carabinieri, che hanno proceduto all'identificazione dei due. E si tratta di nomi già ben conosciuti dalle forze dell'ordine locali: "Era già noto e gravato dal provvedimento di Daspo: verrà denunciato per minaccia aggravata. Il movente sarebbe riconducibile alla rivalità tra squadre", hanno spiegato i Carabinieri con una nota riferendosi all'uomo che ha minacciato con un coltello il calciatore.

Entrambi gli uomini sono ultras del Pescara e uno di loro è stato denunciato a piede libero per minacce e tentata aggressione. Il rapporto dei Carabinieri sarà ora portato all'attenzione del pubblico ministero, che adesso dovrà decidere se procedere o meno all'arresto.

A prescindere dalla squadra d'appartenenza dei soggetti protagonisti, questo resta un episodio a dir poco spiacevole, che si sarebbe potuto tramutare in qualcosa di molto più serio se non fosse stato per la prontezza di riflessi delle persone accanto a Ciro Immobile. L'attaccante della Lazio successivamente ha spiegato ai Carabinieri cosa fosse successo e, dopo aver smaltito la paura per quanto accaduto, è tornato regolarmente in spiaggia per godersi le sue ultime ore di vacanza prima dell'inizio della nuova stagione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.