Mondiali 2018, Kahn critica Low: "Sbagliato far giocare Neuer"

Dopo il fallimento della delegazione tedesca in Russia, Oliver Kahn si espone e attacca il commissario tecnico: "Non si possono far giocare persone infortunate da mesi".

812 condivisioni 0 commenti

di

Share

Errori da matita rossa, perché gravi, perché determinanti. La Germania ai Mondiali 2018 è uscita per la prima volta nella storia alla fase a gironi: colpa di alcuni equivoci e fraintendimenti che hanno creato malumore all'interno dello spogliatoio. I tedeschi non erano una squadra, ma tanti singoli. Un paradosso, visto che sono affondati tutti insieme.

Ai Mondiali 2018 una Germania così non se la aspettava davvero nessuno. Per questo vanno individuati, il più in fretta possibile, gli errori commessi. Oliver Kahn, storico portiere sia del Bayern Monaco che della nazionale tedesca è convinto che tutto sia cominciato con alcune convocazioni che lui considera per lo meno criticabili. A partire da quella del capitano Manuel Neuer.

Il numero uno del Bayern Monaco, infatti, non giocava una partita ufficiale da inizio settembre: nove mesi di stop, zero minuti giocati. La convocazione è arrivata solo grazie ai suoi pregressi, non di certo per il suo stato di forma. Un errore grave secondo Kahn, perché sono proprio favoritismi come questi che creano malumore.

Vota anche tu!

Low ha sbagliato a far giocare Neuer al posto di Ter Stegen?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Mondiali 2018, Kahn critica Low

La Germania in panchina aveva Marc-André ter Stegen, il portiere del Barcellona. Non uno qualsiasi. Per questo insistere con Neuer e dargli carta bianca dopo un'intera stagione passata in infermeria non è stata una scelta azzeccata. Almeno non secondo Kahn, che su ZDF (canale pubblico tedesco) è stato molto critico con Low:

Se un giocatore è infortunato per otto mesi, si allena un paio di settimane e gioca, so per esperienza personale che gli altri giocatori non la prenderanno bene. I giocatori vengono convocati per le prestazioni che forniscono o i campioni del mondo godono di un bonus? I motivi dietro alle convocazioni non sono del tutto condivisibili.

Low con Neuer durante i Mondiali 2018Getty
Low con Neuer durante i Mondiali 2018

Altra colpa di Low, secondo Kahn, sarebbe quella di non aver dato un'idea di gioco chiara e precisa alla squadra: troppa fiducia sui singoli che però non erano in condizione.

Vedendo giocare la nazionale si percepivano impotenza e apatia, sembrava che i giocatori avessero idee diverse sul tipo di gioco da mettere in campo. Così si creano internamente gruppetti tanti gruppetti diversi.

Errori da matita rossa, che sono costati alla Germania la peggior figuraccia di sempre. Perché così male come ai Mondiali 2018 i tedeschi non li avevamo mai visti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.