Lega Pro, poche squadre iscritte: pronte le squadre B di Juve e Milan

Oltre al posto lasciato libero dalla fusione tra Vicenza e Bassano sono a rischio Fidelis Andria, Reggiana e Lucchese: in pole per sostituirle ci sono Juve B, Prato e Cavese.

Gravina e Tavecchio Getty Images

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

È il momento di guardare al futuro. La Lega Pro deve fare i conti con le tante defezioni di club che non si sono iscritti al prossimo campionato: è in pericolo il regolare svolgimento della stagione 2018/2019. L'inizio è previsto per domenica 25 agosto, mentre l'ultima giornata si giocherà il 5 maggio (programmazione su base trimestrale). Ma quali saranno le squadre che prenderanno parte al torneo?

Diverse caselle sono rimaste vuote. A cominciare da quella lasciata libera dopo la fusione tra Vicenza e Bassano Virtus. Non solo: l'eventuale ripescaggio della Ternana in Serie B e il forfait del Mestre aggiungono due posti in più da occupare entro il termine delle iscrizioni (ci potrebbe essere una proroga).

Il presidente della Lega Pro, Gabriele GravinaGetty Images
Gabriele Gravina (64 anni)

Per non parlare delle società sull'orlo del fallimento, come Lucchese (tre mesi di stipendi arretrati e mancata iscrizione al campionato) e Reggiana (non ha rispettato la scadenza sui contributi e fidejussione). Complicate anche le posizioni di Fidelis Andria, Juve Stabia e Trapani, che potrebbero seguire le orme del Mestre e decidere di non partecipare al prossimo campionato di Lega Pro.

Lega Pro, si punta sulle squadre B

Da qui la necessità inderogabile dell'inserimento delle seconde squadre dei club di A. Per fare chiarezza, rifacciamoci al regolamento ufficializzato qualche mese fa: una squadra B potrà partecipare al campionato di Serie C in caso di mancato raggiungimento, contando i tre gironi, del numero totale di 60 club. L'ordine di ammissione è il seguente: squadra B, club retrocesso dalla Serie C, club partecipante alla Serie D. E da questa suddivisione emergono già le tre squadre in pole.

Si tratta della Juventus B, pronta a schierare una formazione di tutto rispetto, il Prato (tra le retrocesse dalla Serie C) e la Cavese (prima tre le vincenti dei playoff di Serie D). Nel caso fossero presenti più di tre posti liberi, a quel punto toccherebbe al Milan B (attenzione anche alla Roma) e al Como (seconda tra le vincenti dei playoff di D). Dando per scontato che non ci sia nessun’altra società tra le retrocesse dalla C è interessata a iscriversi al campionato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.