Tour de France, Gaviria prima maglia gialla. Cade Froome: perde 50''

Il colombiano brucia Sagan in volata, prima vittoria al debutto sulle strade francesi. Il leader della Sky cade e accusa un forte ritardo. Ok Nibali.

Tour de France, tappa uno a Gaviria

28 condivisioni 0 commenti

di

Share

Parte il Tour de France, iniziano subito le emozioni. La prima maglia gialla è quella di Fernando Gaviria. Il velocista colombiano parte ai meno 250 metri con uno scatto bruciante e beffa l’altro favorito della giornata, Peter Sagan. Ma le sorprese sono dietro: caduto Chris Froome, foratura per Nairo Quintana. Nessun rischio invece per Vincenzo Nibali.

La partenza dalla Vandea ha dato il via alla Grand Boucle, che si concluderà a Parigi il prossimo 29 luglio. La prima tappa in linea, già pronosticata per i velocisti, è partita da Noirmoutier-en-L’Ile a Fontenay Le Comte: 201 chilometri con un solo GPM in giornata, facilissimo.

Sorride Gaviria, primo timbro contro i più grandi velocisti al mondo: sconfitti Kittel, Cavendish, Greipel, Sagan e Demar. Al Tour de France, tra le ruote veloci, manca solo il nostro Elia Viviani.

Tour de France, Froome a terraGetty Images
Tour de France, Froome cade alla prima tappa

Tour de France, la prima tappa va a Gaviria. Froome a terra

Inizia male il Tour de France per Chris Froome. A dire il vero, dopo l’assoluzione dal caso salbutamolo, già alla presentazione si intravedevano nuvoloni neri. Ma non sfortuna. E invece, negli ultimi chilometri della frazione, cade insieme ad altri nella pancia del gruppo. Plotone spezzato sul traguardo, alla fine paga 50’’. Il Tour è iniziato subito in salita per lui.

Sorride invece Fernando Gaviria, alla sua prima vittoria al Tour de France. Il velocista della Quick Step batte tutti al primo arrivo in volata. Secondo e sconfitto il Campione del Mondo Peter Sagan, terzo Kittel. Arriva anche la maglia gialla al debutto per il colombiano, mica male.

Bene Vincenzo Nibali, undicesimo e fuori dal caos accaduto dietro. Tra i big, oltre a Froome, rimangono attardati Porte (anche per lui 50’’) e Nairo Quintana (foratura ai meno 3,5 km, perde più di 1’).

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.