Mondiali, semifinale Inghilterra dopo 28 anni: quanti Leoni erano nati?

Gli inglesi raggiungono la semifinale per la prima volta dal 1990: 16 giocatori dell'attuale rosa non erano nati. Il più vecchio è Young che aveva 4 anni.

242 condivisioni 0 commenti

di

Share

E storia fu. L'Inghilterra in semifinale dei Mondiali 2018 è una sorpresa, quasi un'impresa. Perché dal 1966 a oggi è successo solo due volte. Una nel 1966, nell'edizione che gli inglesi hanno organizzato (e vinto) in casa propria e nel 1990. In tutte le altre edizioni l'Inghilterra è sempre stata eliminata prima.

In 52 anni, in 14 edizioni, prima della vittoria di oggi gli inglesi erano arrivati appena due volte fra le prime quattro. Per questo i Mondiali 2018 sono, indipendentemente da come andranno a finire, un vero e proprio trionfo. Un successo. Anche se poi il trionfo e il successo ora è proprio quel che i tifosi sognano.

Nell'edizione del 1990 della Coppa del Mondo l'Inghilterra si presentò con Gascoigne e Lineker, ma alla fine uscì in semifinale contro la Germania. Sono passati 28 anni. Tanti, come dimostra il fatto che dei 23 convocati  dell'attuale rosa inglese in 16 non erano ancora nati. E gli altri sette difficilmente ricordano quella partita.

Vota anche tu!

L'Inghilterra vincerà i Mondiali 2018?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Mondiali 2018, l'Inghilterra è in semifinale: non capitava da 28 anni

Gli unici sette giocatori dell'Inghilterra che erano nati nel giorni di quella sfida alla Germania (4 luglio 1990) erano infatti davvero giovanissimi. Danny Rose aveva appena 2 giorni (nato il 2 luglio), Henderson era al mondo da 2 settimane e Walker da un mese. Il più vecchio è Young, che nella semifinale del 1990 aveva appena 4 anni. Anche Gary Cahill, nato nel dicembre del 1985, aveva appena 4 anni, Vardy ne aveva tre.

Una generazione che ora sta vivendo un sogno, nonostante in passato si siano viste Nazionali dal talento ancora maggiore come quelle in cui militavano giocatori del calibro di Rooney, Scholes, Lampard, Gerrard e Rio Ferdinand che nel 2006 si fermò ai quarti.

Anche questo fa capire quanto sia storico il traguardo raggiunto dall'Inghilterra. Maguire, autore dell'1-0 contro la Svezia, è nato nel marzo del 1993, quasi tre anni dopo l'ultima semifinale giocata dagli inglesi, Alli, che invece ha realizzato il 2-0, è nato nel 1996. Loro quell'Inghilterra-Germania non lo possono proprio ricordare. Qualcuno però avrà raccontato loro la cavalcata di quella nazionale che sognò il titolo. Una squadra che, benché sconfitta a un passo dalla finale fece la storia. Esattamente come successo in questi imprevedibili Mondiali 2018.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.