Tronchetti Provera su Cristiano Ronaldo: "Fa bene al calcio italiano"

L'amministatore delegato del gruppo Pirelli promuove il possibile arrivo della stella portoghese in Serie A: "Più grandi campioni ci sono, più diritti televisivi ci sono".

152 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il 1997 è una di quelle annate che ha cambiato per sempre la storia del calcio italiano. Sui campi di Serie A arrivò infatti il Fenomeno, al secolo Luis Nazario de Lima. In una sola parola, Ronaldo. Sette lettere per sempre legate alla storia dell'Inter, che versò nelle casse del Barcellona l'intera clausola rescissoria di 48 miliardi di lire presente nel contratto. In quella dirigenza nerazzurra c'èra Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato di Pirelli, società all'epoca main sponsor del club nerazzurro.

Il Fenomeno brasiliano ha collezionato con l'Inter 99 presenze e 59 reti in cinque stagioni, condizionate da due crack alle ginocchia e impreziosite dalla conquista di una coppa UEFA. Oggi che un altro Ronaldo, Cristiano, rischia di scrivere un'altra pagina di storia per la Serie A con il passaggio dal Real Madrid alla Juventus, Tronchetti Provera assiste all'operazione da spettatore interessato.

Da Andria, in Puglia, dove ha ritirato il Premio Mediterraneo 2018, un riconoscimento speciale che l’Inter Club Andria consegna a personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport legati al club nerazzurro, Tronchetti Provera ha promosso l'operazione che potrebbe portare Cristiano Ronaldo in bianconero, sottolineandone la portata per l'intero movimento calcistico italiano:

Credo che il suo arrivo possa creare una maggiore attenzione da parte di tutti verso la Serie A, facendo in modo che anche altre squadre si lancino in una sfida che fa bene a tutto il calcio italiano. Più grandi campioni ci sono, più diritti televisivi ci sono: è una crescita per tutti.

Cristiano Ronaldo deluso per il ko del Portogallo contro l'Uruguay ai Mondiali 2018Getty Images
Cristiano Ronaldo deluso per il ko del Portogallo contro l'Uruguay ai Mondiali: si riscatterà in Italia?

Cristiano Ronaldo, Tronchetti Provera promuove l'arrivo della stella portoghese in Serie A

Legato all'Inter da una manifesta fede nerazzurra, Tronchetti Provera non nasconde l'ammirazione verso l'operazione che un club legato all'Inter da una storica rivalità potrebbe realizzare. L'arrivo di Cristiano Ronaldo in Italia sarebbe il colpo più grosso dai tempi del Fenomeno brasiliano, ma il presidente di Pirelli ha guardato anche alle operazioni in casa nerazzurra. L'estate sin qui ha portato alla corte di Spalletti nomi del calibro di de Vrij, Asamoah, Lautaro Martinez, Nainggolan e Politano, operazioni promosse a pieni voti:

Direi che la squadra si è rafforzata nei reparti principali, partendo da un impianto di squadra molto buono. La difesa è stata rafforzata e nell'insieme la squadra può disputare un buon campionato e una buona Champions League. Nainggolan? Da avversario lo ricordo molto forte, potrà fare la differenza. 

Tempo fa, interpellato sul possibile arrivo di Cristiano Ronaldo all'Inter, Tronchetti Provera aveva spiegato che sarebbe stato necessario vendere tutta la rosa per abbinare l'arrivo della stella portoghese alla necessità di conciliare i conti con il Fair Play Finanziario. Ora CR7 potrebbe essere un avversario sui campi di Serie A. Da affrontare con rispetto ma senza timore, consapevole della necessità dell'Inter di tornare a conquistare trofei, assenti in bacheca dalla Coppa Italia 2010/2011. Per questo tra campionato e Champions non occorre fare scelte: 

Bisogna inseguire tutti gli obiettivi, con passione. Solo così si possono tirare le somme ed essere consapevoli di aver dato tutto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.