Mondiali, Neymar ha trascorso per terra quasi 14 minuti

Nelle quattro partite disputate fino a questo momento dalla Seleçao, O'Ney ha trascorso quasi il 4% del tempo totale per terra a seguito dei falli subiti.

164 condivisioni 0 commenti

di

Share

Neymar prende palla. Fallo subito. Inizio dei rotolamenti. Questa è una sequenza che il talento brasiliano potrebbe brevettare, un marchio di fabbrica che lo accompagna praticamente da tutta la sua carriera e che sta ricevendo un'eco ancora maggiore in occasione di questi Mondiali.

Le sue sceneggiate dopo gli interventi ricevuti dagli avversari sono state oggetto di meme divertenti, di critiche, ma anche di analisi sui motivi per i quali il numero 10 della Seleçao si comporti in questo modo.

Di certo lui non se ne cura particolarmente, anzi, nell'ultimo allenamento del Brasile in questi Mondiali ci ha anche ironizzato su, "simulando la simulazione" e rimanendo a terra con le mani sul volto. C'è da dire che gli è riuscito benissimo anche in questo caso, d'altronde Neymar ha realmente una certa dimestichezza con quella particolare situazione.

Mondiali, la simulazione simulata da Neymar in allenamentoGetty Image
Neymar simula la simulazione in un allenamento ai Mondiali

Mondiali, Brasile: Neymar 14 minuti a terra

Basti pensare che nei 360 minuti giocati fino a questo momento nei Mondiali in Russia, lui ne ha trascorsi 13 e 50 secondi per terra. Si tratta di una numero spropositato, ben il 3,8% del suo campionato del Mondo. A sua difesa, però, è doveroso sottolineare che Neymar è attualmente il calciatore ad aver subito più falli in assoluto (29) nel corso della competizione.

Lui (statistiche whoscored) viaggia a una media di 5,8 a partita, staccando nettamente il secondo in questa speciale classifica, Isco, che nelle quattro partite giocate della Spagna si è fermato a 4,8. A seguire c'è poi Eden Hazard, ancora in corsa con il suo Belgio, a 4,7, mentre bisogna scendere di un'altra posizione per trovare Harry Kane, Joshua Kimmich e Leo Messi a 4.

Dei big che hanno partecipato a questi Mondiali, Cristiano Ronaldo è stato quello che ha ricevuto un trattamento più "compassionevole" da parte dei propri avversari di turno, visto che ha chiuso la sua competizione ricevendo in media 3,7 falli a partita. Neymar, insomma, è quello che viene picchiato di più. E anche per questo, forse, le varie sceneggiate con rotolamenti annessi, per quanto fastidiosi e ridondanti, sono più che altro una forma di autodifesa.

Neymar per terra: una scena che ai Mondiali si è vista per 14 minutiGetty Image
Mondiali, Neymar per terra: una scena che è andata avanti per 14 minuti

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.