Mondiali, Iniesta lascia la Spagna con una lettera: "Mi faccio da parte"

Il centrocampista spagnolo ha detto addio alla Nazionale con una bellissima lettera.

392 condivisioni 1 commento

Share

Finisce l'avventura con la Spagna di Andrés Iniesta. È durata 14 anni e si è conclusa nel peggiore dei modi con la sconfitta contro la Russia ai rigori negli ottavi dei Mondiali. Una delusione che però non cancella la Coppa del Mondo vinta nel 2010 e i due Europei messi in bacheca nel 2008 e nel 2012. Ora Iniesta ha deciso di scrivere una lettera per congedarsi dalle Furie Rosse. 

"Quattordici anni fa indossavo per la prima volta la maglia della nazionale, avevo 15 anni e non dimenticherò mai quel momento", esordisce così il 34enne centrocampista, che dopo aver detto addio al Barcellona per i giapponesi del Vissel Kobe chiude un altro capitolo della sua carriera. "Era il sogno della mia - continua Iniesta - vita difendere i colori del mio Paese. Sono stato fortunato a vivere uno dei migliori momenti del calcio spagnolo". 

Iniesta ha ringraziato tutto per averlo reso un "compagno di squadra e un calciatore migliore" e ha detto che è arrivato il momento di farsi da parte. Non certo una decisione facile, ci ha pensato mesi prima di optare per l'addio, convinto "che il futuro della Spagna sarà meraviglioso e pieno di successi". Di seguito la lettera integrale. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.