Calciomercato Juventus, conti alla mano: Cristiano Ronaldo è possibile?

Tutto lo studio sui ricavi di un club che sogna ad occhi aperti l'arrivo del portoghese: affare da circa 400 milioni di euro. Possibile, forse, solo con una grande cessione.

1k condivisioni 1 commento

di

Share

Prima bisogna prendere un bel respiro, poi eventualmente continuare a sognare. La suggestione Cristiano Ronaldo alla Juventus è e rimane tale. Non è detto però che tra qualche giorno, calcoli alla mano, non possa diventare una vera e propria trattativa di calciomercato. Negli uffici bianconeri studiano la mossa. Questa è l’unica notizia certa come riporta Sky Sport.

Un eventuale arrivo del portoghese a Torino costerebbe alle casse bianconere, tra cartellino e stipendio, circa 400 milioni di euro. Una cifra pazzesca che ad oggi nemmeno il club più ricco d’Italia si può permettere. Eppure c’è speranza dietro ai ragionieri incaricati di studiare il colpo della storia.

Nessuna trattativa di calciomercato tra la Juventus e il Real Madrid. Sono fasi di studio, con l’ad Beppe Marotta sicuro già di avere il “sì” di CR7: Torino è meta gradita. Questo fa alzare la pressione ai tifosi della Vecchia Signora, non li fa dormire la notte. Prima di sognare ad occhi aperti però, bisogna capire la fattibilità dell’affare. 

Calciomercato, Cristiano Ronaldo il sogno della JuventusGetty Images
Calciomercato, Cristiano Ronaldo: il sogno proibito della Juventus

Calciomercato, Cristiano Ronaldo alla Juventus: si può?

Il sito Calcio e Finanza ha provato ad analizzare l’idea di calciomercato più incredibile della storia della Juventus: prendere Cristiano Ronaldo dal Real Madrid. Il giocatore, già dopo la finale di Champions League vinta contro il Liverpool, ha fatto chiaramente capire di voler cambiare aria. A 33 anni cerca nuovi stimoli. Ecco che i bianconeri hanno drizzato le orecchie e iniziato a studiare l’affare.

Partiamo dal primo presupposto: servono follie per portare il portoghese a Vinovo. L’ingaggio di CR7 dovrà essere di circa 30 milioni di euro all’anno, praticamente quelli chiesti a Florentino Perez per il rinnovo del contratto. Il "costo azienda" però, compreso lo stipendio lordo più le tasse, andrebbe a pesare sul bilancio della società per 68,42 milioni a stagione. A questo va aggiunto naturalmente il prezzo del cartellino. Il Real farebbe sconti (vista la clausola da 1 miliardo di euro), ma non si accontenterebbe di cifre irrisorie per vendere il suo gioiello. Servono circa 100 milioni di euro per comprarlo

🏆🏆🏆🏆🏆

A post shared by Cristiano Ronaldo (@cristiano) on

Crescita

È pur vero che Cristiano Ronaldo alla Juventus farebbe lievitare i ricavi provenienti dal merchandising e non solo. Ricavi che potrebbero salire del 30%. Basta? Certo che no. Le entrate possono salire ancora calcolando il botteghino (aumento di biglietti e abbonamenti), a patto che i tifosi (che già protestano per la stagione 2018/2019) vadano in massa allo Stadium per vedere le prodezze di CR7. E infine i ricavi garantiti dalla UEFA considerando una Champions League più ricca. Ma bisogna alzarla quella coppa se si vuole fare bottino pieno e incassare circa 50 milioni di euro. 

Cessioni e scenari

I conti parlano chiaro: per prendere Ronaldo serve un altro sforzo, un passo decisivo. Tradotto: una cessione eccellente. Si parla di Pjanic al Barcellona, vendita che potrebbe fruttare circa 100 milioni. Oppure di Higuain al Chelsea, con i bianconeri pronti ad incassare 60/70 milioni. Ma sono tutte idee, non ci sono ancora vere e proprie trattative. Dagli ambienti di Vinovo poi, fanno intendere che non ci sarà nessun appoggio esterno da parte di Agnelli o Elkann. Ovvero, niente aiuti economici o sponsorizzazioni per portare il giocatore del Real a Torino. Qualora la Juventus dovesse decidere di intraprendere questa trattativa, lo farebbe solo contando le proprie disponibilità economiche. Cristiano Ronaldo ad oggi è un giocatore del Real Madrid e il sogno proibito della Juventus. Niente di più. Eppure sognare, tra numeri, costi, ricavi e ammortamenti, è così bello. Mai dire mai.

Calciomercato, il presidente della Juventus Agnelli con ElkannGetty Images
Calciomercato, il presidente della Juventus parla con il cugino Elkann

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.