Calciomercato, da Bonucci a Neymar: i trasferimenti più clamorosi

Non solo Cristiano Ronaldo: nel recente passato ci sono stati colpi che fino al giorno prima sembravano impossibili.

184 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il termometro in questi giorni sembra impazzito. Questione di caldo, questione di febbre da calciomercato: Cristiano Ronaldo alla Juventus, la bomba è stata lanciata. Il portoghese avrebbe intenzione di lasciare il Real Madrid. Di più: il Pallone d'Oro avrebbe già detto sì ai bianconeri. Le voci partono dalla Spagna e rimbalzato su tutti gli organi di informazione. Siti, giornali e televisioni sono stati quasi monopolizzati dalla trattativa più clamorosa degli ultimi anni.

Qualche tifoso se la ride, qualcun altro spera: il trasferimento andrà veramente in porto? Al momento non ci sono certezze. La non-smentita di Marotta, però, fa già rumore di per sé. Come lo sciame di notizie che arriva dalla Spagna. È tutto un crescendo: prima l'indiscrezione, poi l'accordo con la Juventus, dopo ancora il sì del Real Madrid e infine Cristiano che cerca casa a Torino. Tutto si muove con una rapidità disarmante. 

Se la trattativa dovesse venire effettivamente conclusa, molto probabilmente verrebbe etichettata come una delle più clamorose di sempre in Serie A. Il cinque volte Pallone d'Oro che cambia squadra dopo tre Champions League vinte di fila e si accasa alla Juventus, che arriva da sette scudetti consecutivi. Un affare incredibile, il colpo dei colpi. E così tornano in mente altri trasferimenti che hanno fatto scalpore, negli ultimi anni. Perché le sorprese, nel calciomercato, sono sempre dietro l'angolo.

Calciomercato, Cristiano Ronaldo alla Juventus: sogno o realtà?Getty Images

Calciomercato, i colpi più clamorosi degli ultimi anni: capitolo Serie A

L'anno scorso, il calciomercato italiano è stato scosso da una notizia: Bonucci al Milan. All'inizio la voce è stata accolta con parecchia diffidenza. Uno dei pilastri della Juventus che dal giorno alla notte si trasferisce in una delle rivali storiche? Impossibile, dai. Troppo clamoroso, al massimo potrà andare all'estero, se proprio vuole cambiare aria. Non andrà mai al Mil...

Tutto vero, invece. Di più: Bonucci è diventato il capitano del Milan. I rossoneri, negli ultimi dieci anni, sono spesso stati artefici di colpi ad effetto (in entrata e in uscita): il Pallone d'Oro Ronaldinho nel 2008, l'addio di Kakà nel 2009, l'arrivo di Ibrahimovic nel 2011. Donnarumma invece è rimasto, ma anche il suo rinnovo ha fatto rumore. Sì, il calciomercato del Milan è stato parecchio movimentato. Ma anche quello della Juventus ha destato scalpore.

Boom: Pogba dice addio e passa al Manchester United per cifre astronomiche. Boom: la Juventus paga la clausola di Gonzalo Higuain, che si trasferisce da Napoli a Torino. Tutto nell'estate del 2016, una delle più calde degli ultimi anni. Anche il tesseramento di Pirlo nel 2012 fu per certi versi sorprendente, dopo gli anni passati dal Mestro nel Milan e dopo tutte le sue vittorie in rossonero. Ovviamente, i colpi clamorosi non riguardano solo il nostro campionato. Anzi: il più costoso di tutti è arrivato fuori dai nostri confini.

Neymar, Bale, il primo Ronaldo, Figo, Zarate: capitolo estero

Lo scorso anno si è concluso il trasferimento più costoso della storia del calcio: il Paris Saint Germain ha deciso di pagare la clausola da 222 milioni di euro che legava Neymar al Barcellona. Una montagna di denaro per portare a Parigi uno dei giocatori più forti in circolazione, il terzo dietro a Ronaldo e Messi nella classifica del Pallone d'Oro. Acquisto incredibile, con tanto di Tour Eiffel illuminata.

Il re dei colpi clamorosi, però, resta il Real Madrid: il già citato Kakà dal Milan, mister 100 milioni Gareth Bale e ovviamente Cristiano Ronaldo, arrivato dal Manchester United. Scorrendo l'album del calciomercato blancos e tornando fino ai primi anni 2000, ritroviamo l'immagine di Figo con una testa di maiale accanto, tirata dai tifosi del Barcellona: imperdonabile il suo passaggio al Real Madrid. 

Da ultimo, a livello internazionale, ecco il trasferimento di Zarate: l'ex attaccante della Lazio ha lasciato il Velez per unirsi al Boca Juniors. I fratelli lo hanno letteralmente ripudiato ("per noi non esiste più), i tifosi del Velez hanno bruciato la sua maglia davanti alla sede della società, lui ha ricevuto minacce e insulti, il suo murales presente nel centro di allenamento del club è stato rimosso. Un trasferimento inaspettato, altroché.

Colpo Bonus

Alla fine, però, non c'è neanche bisogno di andare troppo lontano per trovare colpi clamorosi.

Bienvenue Bacary 🇫🇷 @therealbac #BienvenueBacary #ForzaStrega 🧙🏻‍♀️

A post shared by Benevento Calcio (@beneventocalcioofficial) on

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.