Mondiali, più di mille passaggi per la Spagna: ko... il possesso palla!

La Nazionale di Hierro, per la precisione, ha raggiunto quota 1114: non succedeva dai Mondiali del 1966. La Russia ai quarti tenendo il pallone per il 21,03% del tempo...

458 condivisioni 0 commenti

di

Share

Passala che te la ripasso, così poi me la ripassi un’altra volta. Più di 1000 (mille!) passaggi nell’ottavo di finale dei Mondiali 2018 con la Russia, 1114 per la precisione (dato Opta): bel record, staranno pensando ora gli infuriati rossi in Spagna. La Nazionale di Hierro viene eliminata agli ottavi in una partita in cui ha tenuto il pallone tra i piedi praticamente per 120 minuti.

Gioco in orizzontale, mai una verticalizzazione. Alla fine dei conti il 78,97% di possesso palla. Il conto inverso è semplicissimo: la Nazionale di casa è volata ai quarti con il solo 21,03%. 

Solo che si è difesa bene. Benissimo, stando alle statistiche saltate fuori dopo l’eliminazione spagnola ai calci di rigore. Nessuno aveva più toccato una quota simile dai Mondiali del 1966, quelli disputati in Inghilterra e passati alla storia per il gol fantasma nella finalissima. A occhio e croce, non c’era la goal-line technology. 

Mondiali, più di mille passaggi per la Spagna: ko... il possesso palla!

La Spagna ora si lecca le ferite. E chissà se comincerà a modificare anche il proprio modo di giocare: il tiki-taka, se non è veloce nel giro-palla, diventa assai prevedibile. È un dato di fatto, come quei 1114 passaggi…

Erano 52 anni che una Nazionale non superava i mille passaggi in una partita. I Mondiali 2018 si porteranno dietro anche questo risultato, oltre quelli sorprendenti dei match stessi. Dei 1114 di cui sopra, ben 1006 sono andati a buon fine: il 90,31%. E allora come si spiega che il (auto)gol sia arrivato soltanto sugli sviluppi di un calcio di punizione?

RussiaGetty Images
La Russia ai quarti con 191 passaggi riusciti su 290. Per la Spagna, invece, il record di 1114 scambi totali

Alla Russia è bastato accorciare le distanze tra i reparti per limitare i pericoli e quindi anche i danni. La linea di centrocampo vicina a quella dei difensori, gli attaccanti che più che hanno pensato soprattutto a limitare le fonti di gioco avversarie. Una squadra “lunga” 30 metri.

E la Russia? Soltanto 191 passaggi riusciti...

Fernando HierroGetty Images
Fernando Hierro, 50 anni, consolo Iago Aspas e Busquets: il primo ha sbagliato il penalty decisivo

La Spagna è stata imbrigliata, ha tenuto il pallone senza trovare sbocchi, è andata a sbattere contro l’organizzazione tattica degli uomini di Cherchesov. In nessun Mondiale una singola Nazionale aveva mai effettuato tanti passaggi quanto la Spagna (sommando anche quelli contro Portogallo, Iran e Marocco). E mentre si analizzano i numeri viene in mente il quarto gol della Francia contro l’Argentina: 5 passaggi, tutti in verticale, la doppietta di Mbappè. Un’altra filosofia. 

RussiaGetty Images
I calciatori della Russia festeggiano per la qualificazione ai quarti: Akinfeev l'eroe con due rigori parati

Per la Russia, negli ottavi, soli 191 scambi riusciti sui 290 totali. Però è ai quarti dei Mondiali 2018 dove affronterà la Croazia. Chissà se rialzerà il muro. Nel frattempo ha eliminato la Spagna regalandole un inutile record. Ha buttato fuori anche quel modo di giocare. Addio tiki-taka?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.