Milan, parla Fassone: "Sentenza ingiusta, ora cessioni per comprare"

L'amministratore delegato del club rossonero chiarisce: "Forniti i documenti richiesti, per questo faremo ricorso. Bonucci non si muove, ma qualcuno cederemo".

416 condivisioni 0 commenti

di

Share

Se c'è una cosa che non gli si può proprio rimproverare è di non metterci la faccia. Del Milan Marco Fassone è amministratore delegato e, forse suo malgrado, volto "privilegiato" nel bene e nel male per media e tifoseria.

Fra trattative societarie intercontinentali e inibizioni continentali, il momento è difficile e nebuloso e l'ad è costantemente sotto assedio. Occorreva chiarezza e Fassone ha accettato di farla, per quanto possibile, rispondendo su Milan TV alle domande dei tifosi.

Una sola respinta, in demi-volée, sulla situazione attuale del club, per il resto porte aperte:

Ci sono cose che passano sopra la mia testa e riguardano la proprietà e gli azionisti. Non voglio apparire evasivo, ma tante cose non le so neanche io...

Milan, parla Fassone: "Sentenza ingiusta, ora cessioni per poi comprare"

Per quanto riguarda il verdetto di Nyon, Fassone non ha nascosto il proprio disappunto, ritenendo che il Milan abbia fornito tutti gli argomenti giuridici e manageriali richiesti dall'Uefa e ha confermato di confidare nel ricorso al Tas. Stesso discorso per i famosi 32 milioni anticipati da Elliott: ciò che conta, secondo Fassone, è che i soldi siano arrivati, non chi li abbia messi. Per il calciomercato, però, ha ammesso:

In questa sessione i soldi relativi alle cessioni dovranno equilibrarsi a quelli degli acquisti a causa della mancata concessione del settlement agreement.

FassoneGetty Images

Bonucci e cessioni eccellenti

Su Bonucci l'ad è stato chiaro: il capitano è e si sente al centro del progetto Milan, non ci sono e non ci saranno trattative per lui. Al momento, poi, nessun giocatore si è presentato in sede per chiedere la cessione ma, se dovesse succedere, il club farà le sue considerazioni perché vuole avere solo uomini motivati.

BonucciGetty Images

Gli acquisti

Non mancheranno i giocatori in entrata e non si fermeranno a Reina, Strinic e Halilovic:

Arriveranno altri tre acquisti di qualità, ad essere realisti, non di più. Dobbiamo tenere a mente le norme del fair play che ci darà meno manovra d’azione: spenderemo tanto quanto immetteremo nelle casse dalle cessioni.

Obiettivi e rinnovi

Non si cambia: anche la prossima stagione l'obiettivo del Milan è il quarto posto sfuggito quest'anno e per dare più forza al concetto Fassone parla di rinnovi:

Romagnoli ha prolungato perché ha voluto sposare noi e vincere con la maglia rossonera e lo stesso vale per Cutrone che, sono convinto, firmerà presto.

"Il Milan è solido"

La preoccupazione per il futuro del Milan, palpabile nelle domande dei tifosi, induce infine Fassone a scoprirsi un po':

Quello che è importante è che il Milan sia solido e che abbia dei progetti da portare avanti. Mister Li ha sempre messo a disposizione del club le risorse economiche necessarie a sostenerlo e lo stesso farebbe il fondo Elliott e, se mai dovesse arrivare un nuovo azionista, immagino che lo faccia con quella passione che da sola giustifica un investimento in un club come il nostro.

FassoneGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.