Mondiali 2018: Maradona pagato dalla FIFA per le apparizioni in Russia

Il presidente Infantino ha creato una super squadra di ex calciatori per promuovere il torneo: a ogni uscita pubblica il Pibe de Oro guadagna 11.300 euro.

3k condivisioni 1 commento

di

Share

El Pibe de Euro. Troppo facile storpiare il soprannome di Diego Armando Maradona dopo quanto rivelato dal portale inglese, Sport Bible. Stando alle informazioni in loro possesso, infatti, la FIFA pagherebbe un gettone di presenza all'ex fenomeno dell'Argentina per assistere alle partite dell'albiceleste ai Mondiali 2018.

Un angelo custode a pagamento. E neanche troppo economico: per ogni apparizione - mai termine fu più appropriato - il Dios del calcio si porta a casa 10.000 sterline (circa 11.300 euro). Un compenso niente male per tifare da vicino la propria nazionale.

La notizia ha già creato polemiche in giro per il mondo, alimentate dal pessimo spettacolo fornito da Maradona dopo il gol vittoria segnato da Rojo nella partita contro la Nigeria. Una benedizione per Diego, che sarà presente anche agli ottavi per incoraggiare (e incassare) l'Argentina. Niente di positivo per la sua immagine.

Castellano | Italiano | Inglés Quiero contarles que estoy bien, que no estoy ni estuve internado. En el entretiempo del partido con Nigeria me dolía mucho la nuca y sufrí una descompensación. Me revisó un médico y me recomendó que me fuera a casa antes del segundo tiempo, pero yo quise quedarme porque nos estábamos jugando todo. ¿Cómo me iba a ir? Les mando un beso a todos, perdón por el susto y gracias por el aguante, hay Diego para rato! Voglio solo dirvi che sto bene, che non sono e non sono stato ricoverato. Durante l'intervallo della partita con la Nigeria ho avuto un forte dolore alla nuca e un mancamento. Un medico mi ha visitato e mi ha consigliato di tornare a casa prima del secondo tempo, ma ho deciso di rimanere perché ci stavamo giocando il tutto per tutto. Come sarei potuto andarmene? Un bacio a tutti e grazie per il supporto... Diego ci sarà ancora per un bel po'! I want to tell everyone that I am fine, that I am not, neither was I interned. In the halftime of the game against Nigeria, my neck hurt a lot and I suffered a decompensation. I was checked by a doctor and he recommended me to go home before the second half, but I wanted to stay because we were risking it all. How could I leave? I send a kiss to everyone, thanks for the support!

A post shared by Diego Maradona Oficial (@maradona) on

Mondiali 2018, la FIFA paga il 'gettone' a Maradona

Tutto nasce dall'iniziativa ideata e portata avanti dal presidente della FIFA, Gianni Infantino, per sponsorizzare i Mondiali 2018. Ogni nazionale ha un ex giocatore sugli spalti che viene pagato per apparire in pubblico durante le partite: una sorta di super formazione composta dalle Legends del calcio. Puyol, Ronaldo, Casillas, Eto'o, Xavi, sono solo alcuni dei nomi che compongono questa rosa dei sogni. Anche se nessuno di questi guadagna come Maradona.

La FIFA inoltre sostiene tutte le spese delle stelle durante i Mondiali 2018: i viaggi, il vitto, l'alloggio di questi ambasciatori. Anche se tra loro non tutti amano apparire in modo frequente davanti alle telecamere, alcuni sono molto discreti. Ciò inoltre non gli impedisce di sottoscrivere altri tipi di accordi. Come ad esempio Maradona, che collabora con il canale venezuelano Telesur, in un programma chiamato 'De la Mano del Diez'.

"Serve un comportamento rispettoso"

È sempre stato difficile conciliare il sacro con il profano. In più di qualcuno non manda giù che un esempio negativo come Maradona sia addirittura pagato per assistere alle partite dell'Argentina. Il suo comportamento durante la partita con la Nigeria ha messo in forte imbarazzo la FIFA, costretta a scomodare il responsabile del torneo, Colin Smith:

Diego Maradona è ovviamente uno dei più grandi calciatori mai esistiti, è parte di tutto questo. Ma noi ci aspettiamo che tutti, giocatori, ex calciatori, membri dello staff, tifosi, si comportino in modo rispettoso.

Diego Armando Maradona in Argentina-NigeriaGetty Images
Diego Armando Maradona fa il dito medio dopo il gol di Rojo durante la partita tra Argentina e Nigeria.

Cartellino giallo per l'ex numero 10 dell'Argentina. Non è la prima volta che Maradona attiri l'attenzione con le sue eccentricità sugli spalti. Il dito medio dopo il gol di Rojo è solo l'ultimo episodio in ordine di tempo. E non siamo sicuri che non sarà neanche l'ultimo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.