Calciomercato, 9 calciatori pronti a lasciare il Real Madrid

Secondo As i campioni d'Europa starebbero per salutare diversi giocatori tra cui spiccano i nomi di Kovacic, Bale e Cristiano Ronaldo.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Real Madrid si appresta a vivere l'imminente calciomercato con il consueto ruolo di protagonista delle trattative ma stavolta non solo nelle vesti di club che spende per acquistare i migliori calciatori al mondo. Per diversi motivi, infatti, i campioni d'Europa in carica faranno parlare anche per le cessioni, che dalla Spagna assicurano saranno numerose e includeranno diversi nomi importanti.

Il quotidiano spagnolo As racconta infatti che sono ben nove i calciatori pronti a lasciare Madrid nel calciomercato estivo: quasi un'intera formazione titolare e pure di ottimo livello, anche se forse sulla carta decisamente sbilanciata in avanti, potrebbe svestire la maglia dei blancos e andare a cercare fortuna altrove in seguito al rinnovamento voluto dalla società con il nuovo allenatore Lopetegui.

Lascerebbero così la capitale spagnola giocatori molto diversi per età, valore e qualità: tra questi chi non è riuscito a ritagliarsi un posto in pianta stabile in prima squadra, chi non è stato considerato all'altezza di una maglia tanto importante quanto pesante e persino nomi di grande spessore come quelli di Gareth Bale, Mateo Kovacic e Cristiano Ronaldo, nell'ultimo decennio simbolo del Real Madrid, del Portogallo e forse dello stesso gioco del calcio.

Julen Lopetegui alla presentazione del Real MadridGetty Images
Julen Lopetegui, nuovo allenatore del Real Madrid, potrebbe ritrovarsi una squadra molto diversa da quella guidata da Zidane.

Calciomercato, il Real Madrid prepara 9 cessioni

Andando ruolo per ruolo, partiamo dal portiere: se è incerto persino il futuro di Keylor Navas, costaricano pallino di Zidane che potrebbe restare anche senza avere garantito il posto da titolare, quel che è certo è che cambierà aria Kiko Casilla. Cresciuto nel Real, dove è tornato nell'estate del 2015, in tre stagioni ha collezionato poco più di una decina di presenze a stagione, e con il sicuro arrivo di un portiere di spessore - che sia Alisson o Courtois - i suoi spazi si ridurrebbero ulteriormente.

Prossimo alla partenza anche Achraf Hakimi, terzino marocchino classe 1998: Zidane lo ha voluto tenere come riserva di Carvajal in seguito alla cessione di Danilo al Manchester City, ma le sue prestazioni non hanno convinto una dirigenza che per la prima squadra vuole solo certezze e nessuna scommessa. Il ragazzo sembra ormai prossimo a passare in prestito biennale al Borussia Dortmund, ma piace anche a Betis e Alaves.

Il prestito potrebbe essere il destino anche del difensore centrale Jesus Vallejo, pallino di Lopetegui che però potrebbe preferire farlo maturare con calma in provincia: dopo due prestiti a Real Saragozza e Eintracht Francoforte, infatti, il giovane - campione d'Europa Under 19 con la Spagna nel 2015 - non sembra ancora pronto per recitare un ruolo da protagonista in una squadra di così grande importanza come il Real. 

Mateo Kovacic in azione con il Real MadridGetty Images

Il discorso potrebbe essere diverso per quel che riguarda Marcos Llorente e Dani Ceballos, due dei giocatori più giovani e meno utilizzati della rosa: 23 e 22 anni, riserve rispettivamente di Casemiro e Modric, non hanno quasi mai trovato spazio e dovranno chiarire la propria posizione con Lopetegui. Essendo futuribili e indubbiamente dotati di talento, anche per loro si prospetterebbe una cessione in prestito magari alle rispettive ex-società, Alaves e Betis.

Roma, Napoli, Inter, Juventus, Manchester United e Tottenham sono invece i club che intendono acquistare le prestazioni di Mateo Kovacic, uno dei nomi più importanti in vetrina. Il croato non ha trovato a Madrid possibilità concrete di mettersi in mostra e ha chiesto pubblicamente la cessione nel prossimo calciomercato, che avverrà quasi sicuramente ma solo alle condizioni volute dal Real: chi lo vuole dovrà sborsare non meno di 50 milioni di euro.

Cessione anche per Borja Mayoral, che nonostante alcune buone prove offerte non ha mai avuto la possibilità di trovare spazio in una linea offensiva abbondante di talento: le 22 gare giocate - molti subentri e partite di Coppa del Re - e i 6 gol realizzati indicano che il ragazzo non godeva della fiducia di Zidane e difficilmente godrà di quella di Lopetegui, le buone qualità mostrate però potrebbero portare a una cessione con clausola di recompra come fu ai tempi per Morata.

Gareth Bale e Cristiano Ronaldo festeggiano Getty Images

Sono importantissimi gli ultimi due nomi che chiudono la lista di quella che As chiama "Operación Salida", ovvero "operazione in uscita": Gareth Bale, dopo aver deciso la finale di Kiev contro il Liverpool con due gol, aveva annunciato la probabile richiesta di cessione. Snobbato da Zidane, aveva raccontato di come avesse bisogno di giocare ogni settimana e come gli pesasse il ruolo ormai conclamato di "riserva di lusso". L'arrivo di Lopetegui potrebbe cambiare il suo futuro, che però potrebbe persino prevedere un ritorno in Premier League al Manchester United.

Bale potrebbe anche decidere di restare se, ad esempio, si aprissero spazi per lui sul fronte offensivo. E questi potrebbero diventare disponibili non soltanto per il mancato arrivo di Neymar - operazione per niente semplice in entrata - ma anche per la cessione di Cristiano Ronaldo, nell'ultimo decennio vero e proprio totem del club con cui però è venuto a trovarsi ai ferri cortibper una questione contrattuale che difficilmente potrà essere risolta e che potrebbe portare a una clamorosa separazione dopo nove stagioni, 450 gol in 438 partite e ben quattro Champions League vinte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.