Mondiali: Messi contro Cristiano Ronaldo? Sì, ma attenti ai cartellini

In Russia ci sono ben 54 giocatori a un giallo dalla squalifica. Fra questi anche le due stelle di Argentina e Portogallo che potrebbero incrociarsi il 6 luglio.

816 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tabarez e Deschamps fanno gli scongiuri: sabato negli ottavi di finale dei Mondiali di Russia l'Uruguay e la Francia incrociano rispettivamente Portogallo e Argentina e i due tecnici sanno che le eventuali sconfitte delle loro due Nazionali lascerebbero campo libero al "duello del secolo" nei quarti.

Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, infatti, si sono incontrati 35 volte, di cui solo due in Nazionale, nel 2011 e nel 2014, e mai ai Mondiali. L'occasione è ghiotta, unica per un evento che inchioderebbe mezzo mondo davanti al teleschermo. Il bilancio, finora è in perfetta parità: una vittoria e un gol a testa.

Dei 33 precedenti con le squadre di club, poi, 30 sono stati i Clasico, dove Leo è in netto vantaggio - 14 vittorie contro 8 sconfitte e altrettanti pareggi - e 3 riguardano il periodo in cui CR7 militava ancora nel Manchester United: 1 vittoria a testa e un pareggio.

Mondiali: Messi contro Ronaldo nei quarti? Sì, ma attenti ai cartellini

C'è però una spada di Damocle - oltre alle non trascurabili insidie rappresentate da Uruguay e Francia - sulla strada del Partido del Siglo in terra di Russia. Secondo le regole FIFA di questi Mondiali, infatti, i giocatori che cumulano due ammonizioni vengono sospesi per una partita: sia Messi che Cristiano Ronaldo sono diffidati e un eventuale cartellino giallo potrebbe dunque precluderne la presenza. E senza anche uno solo di loro due che Partido del Siglo sarebbe? 

Cristiano RonaldoGetty Images
Ci sono,,, due arbitri fra Cristiano Ronaldo e Messi

Adelante con juicio, dunque, negli ottavi. Intensità ma con cautela, una regola che vale non solo per Leo e CR7, ma anche per altri 52 giocatori. Per rimanere a Portogallo e Argentina, entrambe le Nazionali rischiano di giocare decimate i quarti, visto che fra tutte e due hanno 14 effettivi in diffida, da Bruno Fernandes a Quaresma, da Banega a Mascherano. Ma fra i big dei Mondiali rischiano anche Neymar e Coutinho, Rakitic e Mandzukic, Pogba, De Bruyne, James, Golovin, Busquets.

NeymarGetty Images
Anche Neymar e Coutinho sono a rischio squalifica per i quarti

I precedenti

Gli ottavi rappresentano, però, l'ultimo scoglio per i diffidati. Dal 2010, infatti, le norme FIFA prevedono l'azzeramento delle penalità a partire dai quarti: tutti in semifinale con la "fedina" immacolata, dunque, per evitare che un giallo-shock faccia perdere una partita così importante a qualche giocatore, come successe fra gli altri a Pelé nel 1962, a Costacurta, Tassotti e Leonardo nel 1994.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.