Mondiali, i verdetti del Gruppo H: passano Giappone e Colombia

Partite dense di emozioni quelle che mandano agli ottavi sudamericani e nipponici: questi ultimi superano il Senegal soltanto in virtù di due cartellini gialli.

I colombiani si abbracciano dopo la vittoria Getty Images

170 condivisioni 0 commenti

di

Share

Senegal-Colombia e Giappone-Polonia chiudono i discorsi relativi al Gruppo H dei Mondiali di Russia, che vede avanzare agli ottavi di finale nipponici e sudamericani. Delusione incredibile per gli africani guidati da Aliou Cissé, che si complicano la vita contro Falcao e compagni tentando di controllare la partita con una gara rinunciataria e vengono beffati da un gol di Yerry Mina.

Il Senegal totalizza 4 punti, gli stessi del Giappone con cui ha pareggiato 2-2 nello scontro diretto. Pari anche la differenza reti e i gol realizzati, a fare la differenza sono i cartellini: i nipponici hanno collezionato due ammonizioni in meno, e vengono quindi premiati dal regolamento FIFA accedendo così al prossimo turno.

Saluta i Mondiali, ma era una sentenza già scritta prima di quest'ultima giornata, la Polonia. Soltanto negli ultimi 90 minuti del torneo Lewandowski e compagni ritrovano se stessi, superando il Giappone con una prestazione convincente e facendo sudare freddo il ct Nishino: dopo essere passati in vantaggio, gli orgogliosi polacchi sfiorano ripetutamente il raddoppio che avrebbe eliminati i Samurai Blu.

Cuadrado e Sanchez festeggiano Yerry Mina, autore del golGetty Images

Mondiali, la Colombia supera il Senegal

Partita non bellissima quella tra Senegal e Colombia ma che si accende nel finale in seguito al gol di Yerry Mina, già in rete contro la Polonia e che nell'ultima partita del Gruppo H è ancora decisivo con un imperioso colpo di testa, su corner calciato da Quintero, che non lascia scampo a Khadim N'Diaye. La reazione dei Leoni della Teranga è rabbiosa ma tardiva, e i tentativi di Niang, Sarr e Mané si infrangono contro la difesa avversaria guidata da un Ospina sempre attento.

Si tratta di un vero e proprio psicodramma per i senegalesi. Reagiscono troppo tardi i ragazzi guidati da Cissé, vittoriosi a sorpresa all'esordio contro la Polonia e poi protagonisti di un'altra gara contro il Giappone che li ha visti sprecare due volte il vantaggio: per appena due cartellini gialli sono sorprendentemente fuori, mentre la Colombia, sconfitta nella prima partita dai nipponici e poi protagonista di una netta vittoria contro la Polonia, passa addirittura per prima. I Mondiali continuano per gli uomini guidati da Pekerman.

Sané a terra sconsolatoGetty Images

Giappone agli ottavi, ma quanti brividi

Anche la sfida tra Giappone e Polonia regala emozioni a non finire quando manca poco più di mezz'ora alla fine: è al 59' infatti che Bednarek, sugli sviluppi di una punizione calciata da Kurzawa, porta i suoi in vantaggio a sorpresa. I nipponici guidati da Nishino sarebbero eliminati, ma dopo un quarto d'ora arriva la notizia che la Colombia è passata in vantaggio sul Senegal e allora iniziano i calcoli su chi passerà il turno tra asiatici e africani.

Avendo pareggiato lo scontro diretto e risultando pari anche per punti, differenza reti e gol realizzati, il Giappone si prenderebbe gli ottavi per due cartellini gialli in meno, ma non deve subire più reti e sperare che il Senegal non pareggi. Non è semplice, perché i nipponici non possono rinunciare ad attaccare e allo stesso tempo non devono lasciare spazio a una Polonia orgogliosa e che onora una partita sulla carta inutile sfiorando più volte il raddoppio che rimanderebbe a casa Nagatomo e compagni. Scorrono i brividi lungo la schiena dei Samurai Blu, che però alla fine vengono premiati: la regola del Fair Play permette loro di superare comunque il turno ai danni del Senegal.

Yoshida e Kawashima festeggiano il passaggio del turnoGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.