Calciomercato Milan: chi è Alen Halilovic, da promessa a scommessa

Il centrocampista croato ha solo 22 anni e un grande futuro dietro le spalle. Troppi paragoni illustri e troppe illusioni: ha scelto i rossoneri per rilanciarsi.

634 condivisioni 0 commenti

di

Share

Aria di tempesta sul Milan. Il club sembra colpito dalla legge di Murphy, quella che quando qualcosa va male può sempre andare peggio. Da un lato ci sono le trattative per la cessione del club che assomigliano sempre più a telenovelas intercontinentali, dove un proprietario cinese con l'espressione indecifrabile di una sfinge egizia e un portafoglio in tartan scozzese cerca di estenuare un imprenditore italoamericano, mentre dietro le quinte trama la finanza di Wall Street.

Dall'altro c'è lo schiaffone appena arrivato da Nyon, con la squalifica per un anno dalle coppe europee e la conseguente, oltre che non irrilevante, perdita di valore della società, proprio nel momento clou delle trattative per la cessione.

In mezzo, poi, c'è la vita quotidiana di un club di Serie A, che in estate vuol dire prima di tutto calciomercato, sia pure nella difficoltà di muoversi con un giunco fra i marosi. Fassone e Mirabelli devono fare fuoco con la legna che hanno e, dopo essersi mossi per tempo con Reina e Strinic a parametro zero, hanno sferrato un colpo a sorpresa, prendendo Alen Halilovic dall'Amburgo.

Calciomercato Milan: chi è Alen Halilovic, da promessa a scommessa?

Negli anni 90 del secolo scorso, la ex Jugoslavia era chiamata il Brasile dei Balcani per la sua capacità di sfornare talenti calcistici cristallini e Halilovic, croato classe 1996, ne è uno degli esempi più recenti. A otto anni è già nelle giovanili della Dinamo Zagabria: trequartista dai piedi fatati, viene notato dal Barcellona che nel calciomercato estivo del 2014 lo porta alla Masia per 5 milioni.

Alen HalilovicGetty Images
Alen Halilovic in allenamento ai tempi del Barcellona

I paragoni con Messi e Modric

I paragoni si sprecano, chiamando in causa persino Messi, per i colori della maglia, e Modric, di cui Alen è connazionale. Ma in blaugrana Halilovic non sfonda: riesce a giocare solo 28 minuti contro l'Elche in Copa del Rey e a fine stagione va in prestito allo Sporting Gijon. Una discreta stagione (3 gol in 36 presenze) convince l'Amburgo a prelevarlo per 5 milioni dal Barça, che così si rimette dalla parte della ragione.

HalilovicGetty Images
Halilovic e Modric con la maglia della Nazionale croata

Ma in Bundesliga Alen non si ripete. Certo la situazione del club anseatico non lo aiuta: Labbadia viene presto esonerato, Gisdol non riesce a dare la scossa e per il talentino ci sono solo 137 minuti in campo, tanta panchina e pure un po' di tribuna. C'è un episodio che aiuta a capire l'atmosfera in cui si muoveva Alen ad Amburgo: dopo un match casalingo contro il Borussia Dortmund, Halilovic, non convocato, scende negli spogliatoi per salutare Bartra, suo amico dai tempi in Catalogna, ma gli addetti del suo club nemmeno lo riconoscono e quasi lo cacciano.

L'infortunio alla caviglia

Meglio cambiare aria, così nel calciomercato invernale 2017 accetta il prestito al Las Palmas, ma il morale, già basso, scende sotto i tacchi: solo spezzoni di partita e nessun gol. A fine campionato decide di rimanere alle Canarie, vuole la rivincita, ma il destino cinico e baro lo attende dietro l'angolo: un infortunio alla caviglia lo tiene lontano dal campo per metà stagione. Quando rientra alterna buone prestazioni a partite poco entusiasmanti.

HalilovicGetty Images
Alen Halilovic con la maglia del Las Palmas

Da promessa a scommessa, dunque. Mancino naturale, Alen ha talento da vendere e il Milan - dove pure il 4-3-3 di Gattuso non lo favorisce - potrebbe essere l'occasione giusta per lui, a patto che trovi continuità e soprattutto concretezza. Per lui parla, comunque, un record: è il più giovane croato ad aver debuttato in Nazionale. Contro il Portogallo, il 10 giugno 2013 non aveva ancora compiuto 17 anni. Ringhio può partire da qui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.