MMA, Kavanagh: "Scommetterei su Khabib vs McGregor entro il 2018"

Coach Kavanagh, storico allenatore dell'irlandese, in un'intervista con MMA Nytt apre alla possibilità di vedere Khabib vs McGregor entro il 2018.

130 condivisioni 0 commenti

di

Share

Qual è ad oggi il match più atteso dell'intero 2018? Anzi, qual è il match più atteso in termini assoluti? Ma quello che vede l'attuale campione dei pesi leggeri UFC Khabib "The Eagle" Nurmagomedov (25-0) e l'ex campione dei pesi piuma e leggeri Conor "Notorious" McGregor (21-3). Secondo una fonte più che affidabile, il match potrebbe avvenire entro la fine del 2018.

È John Kavanagh, coach e mentore di Conor McGregor a rompere il silenzio ed a dichiarare a Robin Black di MMA Nytt che sarebbe pronto a scommettere "quasi qualsiasi cosa" che il match fra il campione di categoria ed il proprio protegé potrebbe avvenire entro la fine di quest'anno. È il match che attira di più fan ed addetti ai lavori. A seguito della vittoria del titolo da parte di Khabib opposto ad Al Iaquinta, avversario dell'ultima ora, il mondo delle MMA ha cominciato a chiedersi quando il russo e l'irlandese si sarebbero scontrati.

Ci pensa coach Kavanagh quindi a gettare benzina sul fuoco. McGregor non entra in gabbia da UFC 205. Al Madison Square Garden di New York l'irlandese sconfisse Eddie Alvarez, divenendo il primo campione UFC a detenere contemporaneamente due cinture in altrettante categorie di peso. Da allora, il 12 novembre 2016, McGregor non ha più combattuto in un match di MMA.

MMA, Kavanagh apre a Khabib vs McGregor

Coi sentimenti dei fan non si gioca, ma all'irlandese piace farsi desiderare ed ottenere il compenso più alto possibile, per poi entrare in gabbia ed offrire - vittoria o sconfitta che sia - grande spettacolo.

È il match più ovvio - ha detto Kavanagh - sia che lo veda come coach che come fan. Come fan delle MMA, è il combattimento che voglio vedere. Scommetterei quasi qualsiasi cosa che questo match avverrà entro fine anno. Non vedo come possa non accadere.

McGregor ha 29 anni, sta affrontando un'accusa di aggressione e condotta criminale per il famigerato attacco al bus in occasione di UFC 223, attacco nel quale rimase ferito Michael Chiesa, perdendo l'occasione di affrontare Anthony Pettis. Il team dell'irlandese starebbe negoziando un accordo che gli consentirebbe di evitare la detenzione. L'attacco da parte di McGregor fu operato poiché a bordo vi era appunto Nurmagomedov, reo di aver minacciato Artem Lobov, amico e compagno d'allenamento di McGregor. Successivamente Nurmagomedov riuscì a vincere il titolo vacante dei pesi leggeri, battendo per decisione unanime Al Iaquinta. Nella contesa rientrerebbe anche l'ex campione ad interim Tony Ferguson, che si infortunò poco prima di UFC 223, facendo così saltare per la quarta volta il tanto atteso match contro Nurmagomedov.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.