Mondiali, Sampaoli: "Mi hanno fatto sentire un criminale"

Le parole del commissario tecnico dell'Albiceleste alla vigilia dell'importantissima sfida contro la Nigeria: "Scriviamo una nuova storia, in campo i più esperti".

Getty Images

1k condivisioni 0 commenti

Share

Vittoria o vittoria. L'Argentina non ha scelta, deve vincere contro la Nigeria a San Pietroburgo per accedere agli ottavi dei Mondiali di Russia 2018. Alla vigilia di questa importantissima sfida ha parlato il commissario tecnico della Nazionale albiceleste Jorge Sampaoli, travolto dalle polemiche dopo il 3-0 rimediato dalla Croazia:

Ho vissuto giorni difficili, siamo reduci da una sconfitta che ci obbliga a vincere la prossima partita. Io però sono convinto che domani avremo le giuste energie per vincere 

Sull'esonero ha detto: 

Non posso parlare di situazioni che non esistono. Mi turba quello che succede nel mondo virtuale, siamo in un mondo in cui se perdi passi per criminale. Domani si scriverà un'altra storia, ne sono sicuro. Servirà il cuore contro la Nigeria, farà la differenza. La prossima partita sarà un punto di partenza, dovremo cancellare tutto il resto

Sulla probabile formazione: 

Cambierò qualcosa per far esprimere al meglio la squadra, visto il momento delicato sarebbe logico mandare in campo i più esperti. Dobbiamo dimostrare quanto valiamo. La Nigeria è una buona squadra, ma possiamo vincere. Messi toccherà più palloni, vedrete. Domani giocheremo la prima di cinque partite che ci condurrà alla finale

In conferenza era presente anche il portiere del River Plate Armani che potrebbe sostituire il disastroso Caballero:

Tutti sbagliano. Io sono stato vicino a Caballero e l'ho aiutato, è un grande professionista. Se domani dovessi scendere in campo mi farò trovare pronto

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.