Mondiali, Argentina: tentativo di "ammutinamento" contro Sampaoli

Secondo i media, i giocatori dell'Albiceleste avrebbero chiesto alla Federazione di rimuovere il ct, ricevendo un netto rifiuto dal presidente Tapia.

490 condivisioni 0 commenti

Share

Oramai siamo ufficialmente al muro contro muro: la situazione in casa dell'Argentina durante i Mondiali di Russia 2018 è degenerata considerevolmente dopo le prime due partite e in particolare dopo la clamorosa sconfitta contro la Croazia che sembrava aver virtualmente eliminato Messi e compagni.

La tensione sarebbe tale da aver portato a un tentativo di "ammutinamento" dei giocatori nei confronti del commissario tecnico Jorge Sampaoli, degenerato a tal punto da arrivare a richiedere direttamente ai vertici della Federcalcio di cacciarlo anche prima della fine dei Mondiali. I membri della rosa avrebbero anche chiesto di poter scegliere personalmente la formazione per il prossimo incontro.

Nei giorni scorsi era circolata la possibilità di vedere Burruchaga sulla panchina dell'Albiceleste ma secondo Marca il presidente federale Tapia avrebbe respinto con forza la proposta dei calciatori. Sampaoli sarà in panchina nella partita decisiva per il proseguo dei Mondiali contro la Nigeria (e si spera anche oltre). Anche se ormai è chiaro che lo spogliatoio dell'Argentina sia una polveriera.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.