MMA, chi è Kayla Harrison: la nuova Ronda Rousey è pronta a stupire

L'ex medaglia olimpica nel judo debutta con successo nelle arti marziali miste, tirando fuori una performance che ha ricordato molto quelle dell'ex campionessa UFC.

Kayla Harrison, ex medaglia d'oro alle Olimpiadi nel judo Getty

78 condivisioni 0 commenti

di

Share

Kayla Harrison può essere la next big thing delle MMA femminili. L'ex judoka, vincitrice dell'oro nella sua specialità alle Olimpiadi di Londra 2012 e Rio 2016, ha infatti debuttato con successo nelle 155 libbre, imponendosi su Brittney Elkin al primo round grazie ad uno splendido armbar. Una prima da urlo per l'americana, sesto dan nel judo e grappler di assoluto valore. E pensare che, soltanto un paio di giorni fa, la Harrison predicava calma ai microfoni di MMA Fighting.

Capisco che le persone siano eccitate: tutti vogliono che io faccia bene o che diventi la nuova Rousey, ma mi prenderò il mio tempo e non brucerò le tappe. Spero, inoltre, di misurare per bene le mie parole per non dire niente di troppo stupido.

Mood.

A post shared by Kayla Harrison (@judokayla) on

Se anche voi avete avuto un insolito déjà vu durante il match, vi informiamo che non siete affatto stati i soli. Sì, perché la Harrison ha seguito un gameplan che ha ricordato di molto quello della prima Ronda Rousey tra Strikeforce e UFC. Quel timing nelle proiezioni, unito a quella ossessiva ed asfissiante ricerca dell'armbar, hanno riportato agli occhi dei fans delle MMA le imprese di "Rowdy", passata recentemente in WWE dopo l'ultima sconfitta nell'ottagono contro Amanda Nunes.

Ronda mi ha detto di tenere duro, perché le persone sono capaci di dire cose molto cattive ed io sono una tipa molto sensibile. Mi ha detto che i fans mi ameranno e mi odieranno, ma non dovrà importarmi nulla di ciò che pensano finché quelli vicino a me saranno concordi col mio operato.

La ventottenne Kayla Harrison, protagonista di una storia personale che l'ha vista subire delle violenze sessuali da parte del suo coach di judo quando non era neanche quindicenne, ha vissuto di tanti successi tra le categorie -77 e -70 kg, dove si è imposta con costanza dopo aver passato parte della sua gioventù a combattere a 63. Adesso, tuttavia, le MMA l'hanno già portata a fermarsi a 70 kg, dove però non vi sono combattenti realmente competitive. Discorso simile può essere fatto anche per l'attuale campionessa pesi piuma UFC Cris Cyborg, protagonista di una egemonia assoluta nelle 145 libbre. E chissà che, un giorno, le due non si possano anche scontrare.

MMA: Kayla Harrison può essere la nuova Ronda Rousey?

Le similitudini tra Ronda Rousey e Kayla Harrison sono davvero tante, sia nell'ambito sportivo che in quello personale. Nonostante le divergenze legate alle classi di peso delle due - 135 libbre per Ronda, 155 per Kayla -, la novellina dell'ottagono sembra comunque avere tutto per raccogliere il testimone morale dell'ex campionessa UFC. Una impostazione da grappler pura, unita ad un buon carisma e ad un trademark già consolidato come l'armbar, parrebbe dunque averci regalato una nuova testimonial per le WMMA, che adesso potrebbero espandere ancor di più i loro orizzonti grazie ad una rappresentante dall'hype già alle stelle.

Are you ready world?

A post shared by Kayla Harrison (@judokayla) on

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.