Calciomercato, City e United pronte a duellare per aggiudicarsi Mbappé

Il Paris Saint-Germain potrebbe essere costretto a rinunciare alla sua giovanissima stella, per cui si prospetta un duello a colpi di milioni tra le due squadre di Manchester.

747 condivisioni 0 commenti

di

Share

In Francia la Nike ha già affisso dei cartelloni, scherzosi ma forse non troppo, che ricordano come il 1998 sia stato per il Paese un anno eccezionale "perché fu allora che nacque Kylian". Il riferimento è naturalmente a Kylian Mbappé, astro nascente del calcio transalpino e già una delle stelle sia del Paris Saint-Germain che della Nazionale, di cui è diventato il più giovane marcatore di sempre ai Mondiali questo giovedì segnando la rete che ha deciso la vittoria dei Bleus sul Perù.

Quando nel 1998 Zidane e compagni portarono per la prima - e finora unica - volta la Francia sul tetto del mondo, a dire la verità, Mbappé non era ancora nato. Lo avrebbe fatto il 20 dicembre, diversi mesi dopo quell'incredibile notte che esaltò un Paese che nel giro di due anni avrebbe vinto anche gli Europei e poi, nel 2006, avrebbe raggiunto nuovamente la finale dei Mondiali per cadere soltanto ai rigori contro l'Italia.

Vette che la Francia potrebbe tornare a sfiorare grazie a Kylian Mbappé, talento diventato stellina e poi campione affermato nello spazio di pochissimo tempo: campione di Francia con il Monaco nel 2017 e con il Paris Saint-Germain l'anno successivo, neanche 20enne l'attaccante di Bondy è già un punto fermo della Francia e uno dei nomi più attesi a questi Mondiali in Russia. Non solo: conclusa la manifestazione il suo potrebbe diventare anche uno dei nomi più caldi del calciomercato, con Manchester United e Manchester City pronte a duellare a suon di milioni per aggiudicarselo.

Calciomercato, City e United pronte a duellare per aggiudicarsi Mbappé

Questo è quanto riportano numerosi tabloid inglesi, che sottolineano come le squadre guidate da Mourinho e Guardiola sarebbero pronte a scatenare una vera e propria asta per un ragazzo che ha ancora ampi margini di miglioramento ma che allo stesso tempo rappresenta già una vera e propria certezza. L'opportunità potrebbe presentarsi già questa estate, dato che il Paris Saint-Germain, proprietario del giocatore, potrebbe essere costretto a privarsene.

Mbappé è infatti arrivato nella capitale francese la scorsa estate grazie a un trasferimento a dir poco fantasioso che prevedeva un prestito da parte del Monaco del ragazzo e un riscatto praticamente obbligato a giugno 2018 per la fantascientifica cifra di 180 milioni di euro. Già protagonista di un calciomercato molto aggressivo, che aveva portato all'acquisto-record di Neymar per oltre 200 milioni di euro, il Paris Saint-Germain intendeva in questo modo aggirare le normative legate al Fair Play Finanziario.

Una mossa riuscita a metà, dato che il club è finito sotto investigazione da parte della UEFA e potrebbe essere costretto a rinunciare al riscatto previsto se il massimo organismo calcistico europeo riscontrasse che non esistono margini per un acquisto tanto oneroso. Ecco che a quel punto si scatenerebbe una vera e propria asta per Mbappé, che potrebbe coinvolgere principalmente i due club di Manchester, lo United guidato da Mourinho e il City campione d'Inghilterra di Guardiola.

Un altro top club che era apparso interessato, il Real Madrid, sembrerebbe aver rinunciato per concentrare i suoi sforzi tanto sul difficile rinnovo con Cristiano Ronaldo quanto con la corte, sempre al Paris Saint-Germain, per Neymar. Così Mbappé rimane obbiettivo primario per il calciomercato inglese, con i due club di Manchester che starebbero monitorando la situazione finanziaria del club parigino per capire se ci sono o ci saranno margini di trattativa.

Lo United potrebbe inserire nella trattativa l'esterno d'attacco Anthony Martial, valutato 80 milioni di euro, e aggiungere un'offerta economica interessante, soluzione che non spaventa neanche il munifico City, deciso a creare un ciclo e a dare a Guardiola ciò che desidera: indubbiamente Mbappé sarebbe un giocatore adatto al gioco dello spagnolo, avendo già dimostrato di avere tanta qualità tecnica e atletica quanto un notevole spirito di apprendimento. 

Nelle prossime settimane, dunque, il futuro di Mbappé potrebbe cambiare notevolmente: lasciare la Francia non ancora ventenne per misurarsi con quello che è forse il campionato più importante al mondo sarebbe una sfida importantissima e che potrebbe sconvolgere gli equilibri del calcio europeo, mentre per quello mondiale non sarà necessario aspettare tanto. Il giovane Kylian, che non era nato quando la Francia era sul tetto del mondo, intende riportarcela a suon di finte e gol. Per lui, questa che sta arrivando, potrebbe davvero diventare un'estate da ricordare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.