Zabaleta: "Messi potrebbe dire addio all'Argentina dopo i Mondiali"

Leo potrebbe davvero dire addio all'Albiceleste subito dopo la conclusione di questi campionati del Mondo. L'ulteriore conferma arriva dal suo ex compagno di squadra.

893 condivisioni 1 commento

di

Share

La sua espressione durante e soprattutto dopo la conclusione della partita tra Argentina e Croazia era tutto un programma. Leo Messi è colui che più di ogni altro sta risentendo dell'umiliazione subita dall'Albiceleste, le cui speranze di rimanere in corsa in questi Mondiali sono ormai ridotte al minimo.

Normale che sia così, perché se è vero che "da grandi poteri derivano grandi responsabilità", allora da uno come Messi, capace di vincere qualsiasi cosa da protagonista con il Barcellona, è lecito aspettarsi sempre di più, quella scintilla capace di innescare anche nei suoi compagni di squadra il cambio di marcia.

Un po' come faceva ai suoi tempi Maradona. Già, il Pibe de Oro, un'ombra che ha sempre pesato nel corso della carriera della Pulce, in particolar modo nel suo rapporto complicato con la Selección. "Diego ha vinto i Mondiali da solo, se Messi è davvero così forte perché non ci riesce anche lui?", è un po' il leitmotiv che da sempre, ogni 4 anni, lo accompagna nelle sue apparizioni ai campionati del Mondo, fino a oggi tutte interrotte in un modo o nell'altro dalla Germania.

L'Argentina di Leo Messi a un passo dall'eliminazione dai Mondiali 2018Getty Image
Mondiali 2018, l'Argentina di Leo Messi a un passo dall'eliminazione

Messi e il rapporto complicato con i Mondiali

Nel 2006, il ct José Néstor Pékerman lo considerava ancora troppo giovane, ma gli concesse il debutto (con gol) contro la Serbia, lasciandolo sempre in panchina quando i tedeschi ebbero la meglio ai quarti di finale. Nel 2010, invece, era in campo, quando sempre contro la Germania e sempre nei quarti, arrivò un sonoro 4-0: in quella competizione Leo si limitò a 3 assist complessivi, nessun gol.

Poi però sono arrivati i Mondiali in Brasile, quelli di 4 anni fa. Doveva essere il suo anno, quello della definitiva consacrazione. Messi trascina l'Argentina nel girone, realizzando 4 gol in tre partite.

Da leader della squadra conduce l'Albiceleste fino alla finale, ancora una volta contro lo spauracchio tedesco, dove a far la differenza è la rete di Mario Gotze. Una delusione enorme. Che messa insieme alle altre due finali perse, quelle in Copa America contro il Cile (l'ultima con rigore fallito proprio dalla Pulce), lo porta a dire addio alla Selección. La "rivolta popolare" argentina innescata e le profonde manifestazioni d'affetto ricevute, però, lo portano a cambiare idea e provarci di nuovo, a 30 anni, con il Mondiali 2018, che Messi si è conquistato rabbiosamente con una tripletta all'Ecuador nella partita decisiva ai fini della qualificazione dell'Argentina.

Zabaleta rivela il possibile addio all'Argentina

"Questo può essere l'anno buono", sperano un po' tutti i tifosi argentini. In Russia, però, la storia non sta andando esattamente come previsto: dopo il penalty sbagliato contro l'Islanda nel pareggio della prima gara, arriva una nuova prestazione impalpabile del capitano nella débacle con la Croazia. L'eliminazione dai Mondiali 2018 è ormai a un passo e con essa potrebbe arrivare il definitivo addio alla maglia dell'Albiceleste da parte del numero 10.

Lo aveva lasciato intendere la Pulga prima dell'inizio della competizione, lo ha confermato il suo ex compagno Zabaleta in un'intervista alla BBC:

Sono così dispiaciuto per Leo Messi. Questa era la sua ultima chance per vincere qualcosa con l'Argentina, quindi non sarei così sorpreso se alla fine di questo torneo lui si ritirasse dal calcio internazionale. Ora lui sarà sicuramente molto infastidito e probabilmente sono troppi i 4 anni che ci separano dal prossimo appuntamento in Qatar.

In teoria, almeno dal punto di vista fisico, a 34 anni Messi potrebbe essere ancora al top. Sotto quello mentale, però, quello che sta vivendo adesso in Russia, potrebbe essere troppo pesante per essere accantonato. E per gli amanti del calcio sarebbe davvero un gran peccato.

La finale dei Mondiali 2014 persa da MessiGetty Image
Messi e la finale di Mondiali persa nel 2014

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.