Mondiali, Brasile-Costa Rica: probabili formazioni e curiosità

Tite punta su Neymar e sul 4-2-3-1 per tornare alla vittoria evitando così di eguagliare il record di 4 gare senza vittoria alla Coppa del Mondo.

218 condivisioni 1 commento

di

Share

Se i Mondiali restano la vetrina calcistica più importante sul pianeta, se ancora possono risultare determinanti nello stabilire quali sono i più forti calciatori in circolazione, non c'è dubbio che Brasile-Costa Rica, in scena quest'oggi alle 14 a San Pietroburgo (diretta su Italia 1 alle ore 14,00) potrà dare alcune risposte importanti su quali siano le stelle più determinanti del momento.

Cristiano Ronaldo ha risposto presente a Russia 2018, segnando quattro gol in due partite e permettendo al suo Portogallo di conquistare altrettanti punti. Di ben altro spessore sono state, com'è noto, le prove di Leo Messi e dell'Argentina, con un piede e mezzo già fuori dal torneo. A questo punto è dunque comprensibile l'attesa che si respira intorno alla gara che il Brasile si appresta a giocare oggi, con Neymar chiamato a dimostrare di essere quanto di più vicino esista a quelli che sono considerati i migliori calciatori al mondo.

Dopo aver rischiato un nuovo infortunio, il suo nome è presente nelle probabili formazioni che circolano alla vigilia di una partita fondamentale per il cammino del Brasile in questi Mondiali: il ct Tite punta su di lui e sul 4-2-3-1 per scardinare il muro allestito da Costa Rica e per evitare che la Selecao eguagli il record negativo di 4 partite senza vittoria nella più importante rassegna calcistica al mondo, un risultato catastrofico che risale ai Mondiali del 1974 e del 1978.

Il ct del Brasile Tite durante l'allenamentoGetty Images

Mondiali, le probabili formazioni di Brasile-Costa Rica

Pareggiando con la Svizzera all'esordio a Russia 2018, infatti, il Brasile ha continuato la striscia senza vittorie iniziata quattro anni fa nella Coppa del Mondo giocata in casa, quando i verde-oro caddero in semifinale contro la Germania per 7-1 e poi persero anche la finale per il terzo posto contro l'Olanda. Non dovessero riuscire a imporsi neanche contro Costa Rica, i verde-oro eguaglierebbero la striscia negativa di cui furono protagonisti nei Mondiali di Germania Ovest 1974 e Argentina 1978.

Nei primi i brasiliani caddero contro Olanda e Polonia, nei secondi continuarono a mancare la vittoria pareggiando contro Svezia e Spagna prima di sbloccarsi contro l'Austria, superata 1-0 con un gol di Roberto Dinamite. Dopo aver steccato a sorpresa contro la Svizzera, dunque, il Brasile deve assolutamente vincere oggi prima di affrontare nell'ultima giornata una Serbia che sarà avversaria da prendere con le molle.

Per centrare una vittoria che darebbe serenità all'ambiente e rilancerebbe le ambizioni di una squadra apparsa finora poco convincente, Tite punterà sul 4-2-3-1 e su un Neymar chiamato a dimostrarsi all'altezza dei migliori non soltanto per stipendio e clamore mediatico - è suo il nome più cercato su Twitter durante Russia 2018 - ma anche sul campo. Dunque Alisson tra i pali e la consueta linea difensiva a quattro formata, da destra a sinistra, da Danilo, Thiago Silva, Miranda e Marcelo e poi mediana dove agiranno Casemiro e Paulinho. Davanti, l'unica punta Gabriel Jesus sarà supportata da un trio di fantasisti composto appunto da Neymar, Willian e Coutinho, autore del gol che aveva illuso un po' tutti contro la Svizzera.

Allenamento del Costa RicaGetty Images
Ieri il Costa Rica si è allenato nella "Partita del Limone", sfida che vede i calciatori ricoprire ruoli diversi dal solito.

Non si tratterà di una partita facile per i ragazzi di Tite, dato che il Costa Rica ha dimostrato anche contro la Serbia di essere squadra solida e ben organizzata: contro i balcanici la sconfitta è arrivata soltanto grazie a una prodezza balistica su punizione di Kolarov, ma il muro Tricolor potrebbe essere ostico per Neymar e compagni. Davanti al portiere Navas, stella di fama mondiale, il ct Ramirez schiererà una linea difensiva composta dai centrali Gonzalez, Acosta e Duarte e dai terzini Calvo e Gamboa, chiamati a supportare il duo di centrocampo formato da Guzman e Borges. Sulla trequarti agiranno Ruiz e uno tra Bolanos e Venegas, in attacco l'unica punta Urena.

Curiosità: la discendenza di Borges, il Santos e quella vittoria del 1960

Sarà una partita speciale per Celso Borges, centrocampista a tutto campo del Deportivo La Coruna e stella del Costa Rica con cui ha giocato più di 100 partite: il padre del giocatore è infatti Alexandre Guimaraes, brasiliano cresciuto nel Paese centro-americano e che successivamente, da naturalizzato, ha guidato la Tricolor come commissario tecnico. Un altro legame con il Brasile arriva dal fatto che in Costa Rica è presente il Santos, club chiamato così in omaggio alla squadra che fu di Pelé: Acosta, Calvo, Venegas e anche il ct Ramirez hanno giocato in questa squadra.

Brasile e Costa Rica si sono affrontati in passato in 10 occasioni, con l'unica vittoria dei centrocamericani arrivata al Campionato Panamericano del 1960 organizzato in casa: in quell'occasione la Tricolor pareggiò con l'Argentina futura vincitrice e superò i verde-oro con un clamoroso 3-0 firmato da Valenciano, Quesada e Jiminez. Per il resto sono nove le vittorie brasiliane, comprese quelle collezionate nei due precedenti confronti ai Mondiali: nel 1990 il Brasile guidato da Lazaroni vinse 1-0 con gol di Muller, mentre nel 2002 la Selecao, che poi avrebbe centrato il quinto titolo, si impose 5-2 con una doppietta di Ronaldo.

Probabili formazioni Brasile-Costa Rica (Italia 1 - 14,00)

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Casemiro, Paulinho; Willian, Coutinho, Neymar; Gabriel Jesus. ALL.: Tite

Costa Rica (3-4-2-1): Navas; Acosta, Gonzalez, Duarte; Calvo, Borges, Guzman, Gamboa; Ruiz, Bolanos; Urena. ALL.: Ramirez

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.