Mondiali, un tifoso della Svezia segue le partite... a casa di Berg

Grazie a un contest su Facebook il 28enne Jesper Bergkvist ha potuto assistere alla vittoria della Svezia sulla Corea del Sud in casa dell'attaccante, a Goteborg.

370 condivisioni 0 commenti

di

Share

Accomodatevi, tanto il padrone di casa è in Russia. Sarà risuonato più o meno così l'appello che ha fatto da sfondo al contest lanciato da uno sponsor della nazionale della Svezia per i Mondiali 2018: l'agenzia di scommesse Svenska Spel ha infatti dato vita ad un concorso su Facebook, nel quale si dava la possibilità al vincitore di assistere da una prospettiva privilegiata all'esordio della nazionale allenata da Jan Andersson contro la Corea del Sud. 

Nessuna tribuna d'onore, nessun accesso riservato all'area hospitality del Nizhny Novgorod Stadium. Il contest permetteva infatti al fortunato vincitore di guardare la partita di esordio della Svezia ai Mondiali 2018 in un appartamento. Non una casa qualsiasi, ma quella di Markus Berg, centravanti della nazionale oggi in forza all'Al-Ain. Pieno centro di Goteborg, ampio divano e televisore a schermo ultrapiatto in dotazione.

A vincere l'inedito premio è stato Jesper Bergkvist, tifoso 28enne della nazionale svedese. Con lui Berg si è comportato da perfetto padrone di casa: gli ha regalato una divisa da gioco della Svezia e ha lasciato in dotazione un frigorifero pieno di bevande e cibo. Cosa ha chiesto in cambio l'attaccante 31enne? Cori di sostegno, come confermato dallo stesso Bergkvist sulle colonne dell'Expressen:

Un amico mi ha taggato sotto il contest su Facebook e sembrava un’opportunità unica e divertente. Tra le tante cose da fare chieste da Berg c’erano esplorare la città, prendersi cura dei fiori e tifare per la Svezia durante le partite.

Svezia, Jesper Bergkvist assiste alla partita della Svezia a casa BergExpressen
Svezia, Jesper Bergkvist assiste alla partita della Svezia a casa Berg con i suoi amici

Mondiali, il tifoso che assiste alla partita della Svezia a casa Berg: "Prenditi cura dei fiori"

Poche direttive, ma buone. E rispettate. Così Jesper Bergkvist ha preso in carico le richieste di Berg, assistendo all'esordio vittorioso della Svezia nei Mondiali 2018 sul divano della casa del centravanti in compagnia di tre amici. Il gruppo ha rischiato anche di festeggiare una rete del padrone di casa al minuto numero 20, quando il portiere sudcoreano Cho si è esaltato su una botta da posizione ravvicinata dell'attaccante. Gioia posticipata e manifestata al minuto 65, quando Granqvist dal dischetto ha deciso la partita in favore della Svezia. Per un pomeriggio da ricordare, assicura il tifoso 28enne:

Abbiamo fatto tutto quello che Berg ci aveva chiesto, sarà molto felice. Come è andata la partita? Bene, ma la Svezia può fare ancora meglio. E lo farà quando arriveranno i gol di Markus.

Svezia-Corea del Sud 1-0, l'esultanza di Granqvist e BergGetty Images
Svezia-Corea del Sud 1-0, la festa di Granqvist e Berg per la vittoria

Una possibilità, quella offerta a Jesper e i suoi amici, che va in controtendenza rispetto all'idea del calciatore che vive in una casa lontana dalle luci dei riflettori e blindata. L'appartamento di Markus Berg nel cuore di Goteborg è stato aperto ai tifosi della Svezia, permettendogli di restare a casa di uno dei loro beniamini mentre la truppa di Andersson è impegnata in Russia. Sabato la nazionale svedese tornerà in campo contro la Germania, nella seconda giornata del gruppo F. Bergkvist e i suoi amici saranno lì. Pronti a tifare. E a prendersi cura dei fiori.

Mondiali a casa Berg, le richieste del padrone di casa agli ospitiExpressen
Mondiali a casa Berg, le richieste del padrone di casa per gli ospiti: "Curate i fiori"

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.