Mondiali, Amrabat: "L'arbitro voleva la maglia di Cristiano Ronaldo"

L'ala contro Geiger, direttore di Marocco-Portogallo: "Era impressionato da CR7, ho sentito da Pepe che ha chiesto la sua maglia... Ma è la Coppa del Mondo o un circo?"

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

“Cos’è diventato il calcio, una giungla?”, esclamerebbe forse Alberto Malesani ascoltando le dichiarazioni di Nordin Amrabat. L’ala del Marocco non ci sta ed esplode dopo il match del Mondiale 2018 con il Portogallo. Che ha portato a tre cose: l’eliminazione della sua Nazionale, il quarto gol di Cristiano Ronaldo in sole due partite e tante, tantissime polemiche.

Uno strascico velenoso che arriva direttamente a Mark Geiger, arbitro statunitense del match, reo di aver avuto una direzione filo-lusitana e soprattutto di essere un fomentato estimatore di Cristiano Ronaldo. Cosa che sono un po’ tutti, chiaro. Ma l’accusa è quella di aver chiesto la maglia del calciatore poco prima dell’intervallo...

Amrabat, così come il ct Renard, critica le decisioni prese da Geiger durante il corso dei 90’ e anche l’atteggiamento troppo ostile nei confronti del Marocco. Gli africani, dopo il ko con il Portogallo e quello con l’Iran alla prima giornata, vedono spegnersi qualsiasi chance di qualificazione agli ottavi di finale dei Mondiali 2018. Negli ultimi due incontri saranno Portogallo, Spagna e Iran a giocarsi i due posti utili del Gruppo A.

Mondiali 2018, Amrabat: "L'arbitro voleva la maglia di Cristiano Ronaldo"

Mark GeigerGetty Images
Mark Geiger, 43 anni, arbitro statunitense di Marocco-Portogallo: è stato criticato da Amrabat e il ct Renard

Le parole sono dure, Amrabat - a eliminazione certificata - si sfoga ai microfoni di NOS e spiega le motivazioni della rabbia. Nel mirino Geiger, quasi 44 anni, al suo secondo mondiale (in Brasile nel 2014 aveva diretto due gare della fase a gironi e l’ottavo di finale tra Francia e Nigeria):

Sinceramente non so cosa faccia di solito, però ho visto che è rimasto veramente impressionato da Cristiano Ronaldo. E poi ho sentito dire da Pepe che ha chiesto la sua maglia prima dell’intervallo… Ma di cosa parliamo? Questa è la Coppa del Mondo, non è un circo! Comunque andiamo a casa a testa alta, abbiamo dominato il Portogallo. Incredibile non essere riusciti a segnare nemmeno un gol...

Nordin Amrabat e Cristiano RonaldoGetty Images
Nordin Amrabat, 31 anni, e Cristiano Ronaldo, 33, in azione durante Marocco-Portogallo (0-1)

Anche Hervé Renard, ct del Marocco, commenta amareggiato il finale anticipato ai Mondiali 2018. Toni più pacati, ma il responsabile è sempre lo stesso. Indovinate un po'? Sì, sempre Geiger:

Faccio i complimenti ai miei giocatori e a tutto il pubblico, è stato uno spettacolo fantastico. L’arbitro? Preferisco non dire nulla, basta riguardare il corner da cui nasce il loro gol…

Hervé Renard e Mark GeigerGetty Images
Duro faccia a faccia tra il ct Renard e l'arbitro Geiger

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.